Catanzaro. Emergenza viale Isonzo. Levato: "Non ho chiesto ad Aterp intervento nei terreni privati ma soluzioni "

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Emergenza viale Isonzo. Levato: "Non ho chiesto ad Aterp intervento nei terreni privati ma soluzioni "
Degrado a Viale Isonzo

Il consigliere comunale Luigi Levato (Catanzaro con Abramo), dopo aver rilevato lo stato emergenziale in alcuni quartieri cittadini, precisa come le proprie richieste nei confronti dell'Aterp fossero volte ad ottenere un celere intervento affinchè venga rimossa anzitutto l'acqua dagli scantinati degli alloggi di competenza.

  16 aprile 2021 13:34

“Prendo atto con soddisfazione della volontà di individuare soluzioni ai problemi dei caseggiati popolari di viale Isonzo e ringrazio il commissario straordinario Petrolo per l’interesse dimostrato. Mi preme sottolineare, comunque, che con la mia segnalazione non avevo fatto altro che riportare le sollecitazioni dei residenti, sia da parte di chi abita negli alloggi di edilizia residenziale dell’Aterp, sia da parte di quelli che abitano al di fuori della zona di competenza dell’Agenzia regionale". 

Così il consigliere comunale Luigi Levato (Catanzaro con Abramo), a seguito delle dichiarazioni rese in merito ai propri sopralluoghi nei quartieri a sud della città, in evidente stato di degrado. 

Banner

Levato aveva infatti rilevato, sollecitato dai residenti, durante un sopralluogo avvenuto nei giorni scorsi, come le infiltrazioni d'acqua in alcuni palazzi mettessero a rischio l'incolumità dei cittadini, ed aveva documentato lo stato di allagamento degli scantinati e l'urgente necessità di far defluire quelle acque, momentaneamente canalizzate in alcune buche "di fortuna" scavate dagli stessi residenti nei terreni adiacenti.

Banner

LEGGI QUI.

Banner

"Di certo, non avevo chiesto ad Aterp un intervento diretto nei terreni privati, né avevo voluto sostituirmi ai tecnici, comunali o della stessa Aterp, indicando le cause di quegli “allagamenti”. Mi ero limitato a portare alla ribalta segnalazioni in modo costruttivo evidenziando, come è mio dovere, le preoccupazioni e le proteste dei cittadini. -prosegue Levato- Accolgo in maniera assolutamente positiva la notizia, data dal commissario Petrolo, della presenza di un finanziamento destinato a risolvere una volte per tutte il problema delle acque che si convogliano nelle fondazioni dei fabbricati di  competenza Aterp. Sono certo che gli interventi verranno eseguiti il prima possibile e consentiranno di intraprendere un grande passo avanti per migliorare la qualità della vita in quell’aree, ma nel frattempo mi auguro che in tempi molto più ristretti, nel giro cioè di qualche giorno, l’acqua presenti negli scantinati venga rimossa. Il Comune, per ciò che è di sua pertinenza, continuerà a fare la propria”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner