Catanzaro, Ferro (FdI) prima dell'interpartica esclude fratture del centrodestra alle Comunali

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Ferro (FdI) prima dell'interpartica esclude fratture del centrodestra alle Comunali

  05 febbraio 2022 12:11

di GABRIELE RUBINO

Il primo ad arrivare è stato il padrone di casa. Sergio Abramo, che aveva convocato la riunione della coalizione del centrodestra, ha 'aperto' le porte della Provincia dove si sta svolgendo il primo incontro per scegliere il suo successore.

Banner

Intercettati prima del vertice, Filippo Mancuso (Lega), Wanda Ferro (FdI) e Domenico Tallini (Fi) hanno lasciato intendere che questa sarà una prima riunione perlustrativa, sicuramente non risolutiva, in cui si verificherà se qualche forza intenda avanzare la primogenitura sul candidato a sindaco della città di Catanzaro. Ferro ha inoltre precisato che i problemi del centrodestra riguardano il Parlamento (vedi votazione sul capo dello stato) ma non gli altri appuntamenti elettorali, ricordando come la coalizione amministri assieme Regioni e Comuni. 

Banner

Presenti al vertice Sergio Abramo, per la Lega Filippo Mancuso e Giacomo Saccomanno, per Fratelli d'Italia Wanda Ferro e Antonio Montuoro, per Forza Italia Giuseppe Mangialavori, Valeria Fedele, Silvia Vono e Domenico Tallini, Fernando Sinopoli per Coraggio Italia, per l'Udc Giovanni Merante. Presenti anche le componenti civiche vicine al centrodestra Ezio Praticò (Catanzaro da vivere), Andrea Amendola (Obiettivo comune), Sergio Costanzo (Fare per Catanzaro), Franco Longo (Alleanza per Catanzaro) e Lorenzo Costa (Officine del Sud).

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner