Catanzaro, Fiorita: "Buon Ferragosto, ci aspettano mesi di durissimo lavoro ma tutto ciò non ci spaventa"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Fiorita: "Buon Ferragosto, ci aspettano mesi di durissimo lavoro ma tutto ciò non ci spaventa"
Nicola Fiorita
  15 agosto 2022 09:49

di NICOLA FIORITA*

 Oggi è un giorno speciale, un giorno dedicato alla festa dell’estate e al riposo. Ai miei concittadini, a cui sono grato per l’impegno e la comprensione con cui hanno accompagnato queste mie prime settimane di mandato, auguro di trascorrerlo nel migliore dei modi, con le famiglie e con gli amici, mettendo un po' da parte le preoccupazioni che ci assillano. 

Banner

Anche io mi concederò qualche ora di pausa prima di rituffarmi, già domattina, nel lavoro quotidiano. La vita privata per un Sindaco si riduce, qualche volta si annulla, ma ciò è inevitabile perché siamo davanti ad una scelta d’amore.

Banner

Un pensiero speciale voglio rivolgerlo ai nostri anziani che proprio in coincidenza del Ferragosto soffrono maggiormente la solitudine e i disagi derivanti da una città che si svuota. Non andrà in vacanza il servizio SOS Caldo che abbiamo istituito, in collaborazione la Protezione Civile, per assistere gli anziani che non possono muoversi da casa e che hanno bisogno di farmaci, alimenti, acqua, ma soprattutto di non sentirsi soli. E’ stato un esperimento semplice, costato pochissimo, che per la sua semplicità ha attirato l’attenzione delle televisioni nazionali. Non sarebbe stato possibile senza l’abnegazione delle nostre impareggiabili associazioni di volontariato.
E poi un pensiero anche a tutti coloro che anche in queste giornate particolari assicurano ai cittadini fondamentali servizi. Penso agli operatori sanitari, ai medici e agli infermieri, alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco, agli addetti alla Protezione Civile.

Banner

Abbiamo lavorato molto in queste settimane, affrontando le più svariate emergenze, dall’acqua agli incendi, dalla pulizia della città alla sicurezza, dalla sanità all’impiantistica sportiva. Qualche candidato, ancora scosso per la sconfitta al ballottaggio, mi rimprovera di non essere riuscito a modificare le scelte del Governo e di RTI sull’Alta Velocità. Lo ringrazio per i poteri sovrannaturali che mi attribuisce, ma io ho preferito occuparmi in questa primissima fase della vita quotidiana e dei bisogni dei miei concittadini. Spero che in futuro non mi chiederanno di modificare l’Unione Europea, di risolvere la questione meridionale o di avviare la costruzione del Ponte sullo Stretto. 
Se queste posizioni strumentali, intrise di rancore, suscitano un po' di amarezza, devo dire che è invece grande la mia soddisfazione per la risposta corale e solidale che è venuta dalla gente in queste settimane. Ai cittadini abbiamo chiesto di darci una mano e soprattutto di darci fiducia. E’ emerso un sentimento civico che mi ha stupito, che probabilmente è sempre esistito, ma che aveva bisogno di essere risvegliato. 

Non abbiamo grandi risorse e dunque la nostra più importante risorsa sono i cittadini che hanno accettato di ridurre i consumi di acqua, di rispettare le pinete, di collaborare con le forze dell’ordine. Sono convinto che tutti assieme raggiungeremo grandi risultati, facendo di Catanzaro una città bella, pulita, efficiente, rispettata, capace di riprendersi il proprio ruolo in Calabria. 

Ci aspettano mesi di durissimo lavoro, ma tutto ciò non ci spaventa. Adesso godiamoci queste ore di serenità e salutiamo un’estate che è stata necessariamente di transizione, con l’impegno che quella del 2023 sarà bellissima.

* sindaco di Catanzaro

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner