Catanzaro, i 60 anni dell'ottica Strocchi: la testimonianza di Massimo Nunnari

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, i 60 anni dell'ottica Strocchi: la testimonianza di Massimo Nunnari
In alto: il primo negozio a piazza Roma; al centro: Archimede Strocchi; in basso Carlo Strocchi
  10 luglio 2022 17:01

di MASSIMO NUNNARI

Leggo, ammirato, con quale spirito di servizio e comprensibile soddisfazione viene ricordato lo stimato ottico che ha dato il nome all’omonima ditta “Ottica Strocchi”, da un figlio che, nel raccogliere il testimone del genitore, è riuscito da par suo a dare lustro ad una azienda che, indubbiamente, ha contribuito a “vedere chiaro” in una città la cui classe imprenditoriale, talvolta, ha rischiato di perdere di vista valori come l’accoglienza e la cortesia nei confronti del cliente, da coniugare alla realizzazione di un legittimo profitto.

Banner

Operazione mirabilmente riuscita alla famiglia Strocchi (il riferimento va anche alle sorelle di Carlo che lo hanno accompagnato per diversi anni nell’esercizio commerciale) grazie all’impegno dalla stessa profuso, da una generazione all’altra, per come ricordo bene anch’io quando, ancora bambino, mi confrontavo col capostipite che, ad onor del vero, mi appariva personaggio austero, come si addice ai professionisti d’altri tempi, mentre venivo servito dalle sapienti sue congiunte, ben attrezzate per portare a termine il lavoro di volta in volta commissionato all’esimio dottore.

Banner

Austerità invero stemperata dalla inesauribile gentilezza del nostro “Carletto Strocchi” che, fino all’altro ieri, mi ha accolto fuori orario in negozio per rimediare, con accuratezza, alla richiesta di un cliente tanto disattento da perdere le proprie lenti, rifatte con cura senza venire meno alla missione di famiglia: servire l’utente con “sguardo benevolo”, come si fa con un amico in difficoltà.

Banner

Questo il grande pregio di Carlo, che credo abbia saputo ben interpretare gli insegnamenti del compianto genitore, aggiungendovi una preparazione ed una sensibilità che allarga gli orizzonti di tutta la città!

Questa la mia piccola ma sentita testimonianza.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner