Catanzaro, il 26 febbraio la manifestazione di associazioni e forze politiche per dire no alla guerra

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, il 26 febbraio la manifestazione di associazioni e forze politiche per dire no alla guerra

  24 febbraio 2022 12:45

Una manifestazione per dire no alla guerra, è quella che si svolgerà sabato 26 febbraio nel quartiere di Catanzaro Lido, nella Terrazza Saliceti, a partire dalle 17.30.

A poche ore dopo le notizie provenienti dalla situazione drammatica tra Russia e Ucraina, il presidente provinciale dell'ANPI di Catanzaro, Mario Vallone, condanna fermamente gli ultimi avvenimenti, riprendendo anche le parole della Segreteria nazionale dell'associaizone: "Parole nette quelle espresse dall’ANPI sulla situazione in Ucraina. Parole condivise sulle quali chiamiamo anche a Catanzaro e in Calabria tutti gli iscritti e le iscritte a mobilitarsi per la pace contro qualsiasi idea di guerra. Per questo saremo in piazza a Catanzaro Lido - sabato il 26 - insieme a tante associazioni e forze politiche per gridare il nostro NO alla guerra".

Banner

Di seguito il comunicato della Segreteria nazionale ANPI:

Banner

"Un atto di guerra che nega il principio dell'autodeterminazione dei popoli e fa precipitare l'Europa sull'orlo di un conflitto globale.

Banner

La Segreteria Nazionale dell'ANPI condanna fermamente l'invasione dell'Ucraina da parte della Federazione Russa. È un atto di guerra che nega il principio dell'autodeterminazione dei popoli, fa precipitare l'Europa sull'orlo di un conflitto globale, impone una logica imperiale che contrasta col nuovo mondo multipolare, porta lutti e devastazioni.

La Segreteria Nazionale dell'ANPI auspica che non si avvii una ulteriore escalation militare come reazione all'invasione, che si lavori per l'immediato cessate il fuoco riaprendo un canale diplomatico, che l'Italia rimanga fuori da ogni operazione bellica nel pieno rispetto dell'art. 11 della Costituzione, che l'Unione Europea, la Russia, gli Stati Uniti d'America e la Nato ripensino criticamente ad una politica che negli ultimi 15 anni ha determinato crescenti tensioni e incomprensioni.

La Segreteria Nazionale dell'ANPI fa appello alle forze sociali e politiche e a tutti i cittadini per una immediata e grande mobilitazione unitaria per il ritiro delle forze armate russe dall'Ucraina e per la pace".

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner