Catanzaro. Il coordinamento cittadino del Pd: "Scuole, studenti e genitori abbandonati a se stessi"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Il coordinamento cittadino del Pd: "Scuole, studenti e genitori abbandonati a se stessi"

  22 marzo 2021 13:05

Il coordinamento del Partito democratico di Catanzaro interviene sul tema delle scuole e del periodo che stanno vivendo gli alunni e i genitori a causa del Covid: "L’immobilismo dell’amministrazione comunale non poteva che colpire anche la scuola. In questo periodo difficile per gli studenti delle primarie e per i bimbi degli asili, nulla è stato fatto per venire incontro alle esigenze delle famiglie costrette a supportare in piena solitudine il peso dell’emergenza da Coronavirus. L’assenza di programmazione finisce per penalizzare soprattutto quei nuclei familiari con entrambi i coniugi lavoratori e con bassi redditi. Allo stato attuale, tra una figuraccia e l’altra del Presidente della Giunta Regionale Spirlì, il centro destra in consiglio comunale continua a litigare per un “chiosco”, ma non affronta importanti questioni come la scuola", scrive il coordinamento cittadino.

"Molte famiglie ci segnalano le difficoltà che stanno vivendo soprattutto in relazione al mancato adeguamento degli istituti scolastici rispetto ai quali non è stata presa alcuna iniziativa. Inoltre, tra le varie segnalazioni, ci risulta che gli studenti delle primarie devono spesso sopportare sulle spalle zaini molto pesanti per via del materiale scolastico da portare in aula. A riguardo sarebbe utile che le scuole comunali fossero dotate di armadietti per consentire di lasciare una parte o tutto il materiale direttamente nell'istituto, soprattutto per coloro che frequentano il tempo pieno e in considerazione che ormai lo studio avviene su supporto informatico tramite utilizzo di ebook. Purtroppo, però, dobbiamo rilevare che ancora una volta l’amministrazione comunale non trova soluzioni per risolvere i problemi dei cittadini. La cosa assume particolare gravità soprattutto in considerazione che era possibile utilizzare uno strumento come i fondi PON “Adeguamento spazi e aule”. Le risorse in questione, previste lo scorso anno dal Ministero dell’Istruzione, erano destinate all’adeguamento degli istituti scolastici e tra gli interventi finanziabili era prevista, tra le altre cose, anche l’istallazione di armadietti e arredi scolastici che, superata l’emergenza Covid, sarebbe rimasti tra gli arredi degli istituti. Ennesima occasione persa, quindi, per un’amministrazione distratta da “affari” e pettegolezzi di piccolo cabotaggio", continua il partito di Letta.

Banner

"In ogni caso- concludono i dem- sempre rimanendo sul tema scuola, sarebbe opportuno monitorare con maggiore attenzione il servizio mensa in quanto più volte, ci è stato segnalato, vengono consegnati cibi raffreddati e spesso la frutta è eccessivamente matura. In riferimento a ciò, molti genitori hanno già provveduto a segnalare i disservizi con l’invio di alcune email senza ricevere risposta.  E’ ora che il centro destra si decida a chiudere questa esperienza politica cercando almeno di salvare il salvabile di quella che verrà ricordata come la peggiore amministrazione comunale della storia di Catanzaro". 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner