Catanzaro, la Camera di Commercio a fianco delle microimprese per combattere il caro bollette

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, la Camera di Commercio a fianco delle microimprese per combattere il caro bollette
Bruno Calvetta e Daniele Rossi
  12 ottobre 2022 14:47

di FRANCESCO IULIANO

“Una carezza per alleggerire le tensioni di questo difficile momento”. Così, il commissario straordinario della Camera di Commercio di Catanzaro, Daniele Rossi, ha definito l’avvio di un bando, destinato alle microimprese della provincia, finalizzato al ristoro dei rincari dei costi di energia elettrica e gas.

Banner

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa allestita nella sala Giunta dell’Ente camerale, alla quale ha partecipato, con il commissario Daniele Rossi, anche il segretario generale Bruno Calvetta.

Banner

“Abbiamo pensato di dare una mano alle piccole aziende della provincia - ha commentato Daniele Rossi -, considerate le forti difficoltà riscontrate a causa dell’aumento dei costi sui consumi di energia elettrica e gas. Si tratta di un contributo a fondo perduto che sarà calcolato sul 50 per cento della differenza tra l’importo della spesa relativa ai consumi di luce e gas riscontrato in una bolletta emessa tra gennaio 2022 e settembre 2022 e quello riscontrato in bolletta emessa nello stesso mese o bimestre dell’anno 2021, sino ad un massimo di mille euro, al netto delle imposte!.

Banner

L’importo messo a disposizione dalla Camera di Commerio è di 200mila euro. 

“Il bando - ha spiegato Bruno Calvetta - è rivolto alle micro imprese che abbiano sede legale e unità locale, iscritte nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Catanzaro, che siano in possesso dei requisiti “de minimis” previsti dalla normativa europea, e che abbiano, altresì, le seguenti caratteristiche:  denuncia certificata di inizio attività al Registro delle Imprese alla data di presentazione della domanda di contributo; siano in regola con il pagamento del diritto annuale; siano in possesso di regolarità contributiva (Durc); non  sussistano cause di divieto, di decadenza o di sospensione previste dal codice delle leggi antimafia e non si trovino in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria”.
Le aziende che vorranno aderire al bando - è stato detto nel corso dell’incontro - potranno presentare una sola richiesta di contributo. Le domande, presentate sul modulo scaricabile dall’home page del sito web della Camera di Commercio di Catanzaro, dovranno essere inviate attraverso il servizio telematico Agef.  

Le domande di partecipazione potranno essere presentate a partire dalle 9 del 17 ottobre prossimo  alle 12 del 17 novembre 2022, sulla piattaforma telematica Telemaco Agef della Camera di Commercio di Catanzaro. La graduatoria delle imprese ammesse al contributo sarà realizzata in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande, sino ad esaurimento del fondo di 200mila euro, messo a disposizione. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner