Catanzaro, la denuncia di Mirarchi: "Incuria e degrado nei cimiteri. Condizioni indegne"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, la denuncia di Mirarchi: "Incuria e degrado nei cimiteri. Condizioni indegne"
Antonio Mirarchi
  25 agosto 2022 17:30

“Incuria, degrado e abbandono. Queste sono le più ‘eufemistiche’ parole per descrivere lo stato in cui versa il cimitero di Lido, ma in realtà i cittadini sanno bene che questo pensiero vale per tutti gli altri presenti nel territorio di Catanzaro. Per chi va a trovare i propri congiunti la scena è raccapricciante: scale rotte, erba non tagliata, lapidi danneggiate e pulizia approssimativa. Non ci lasciano piangere nemmeno i defunti”. E’ la denuncia dell’ex consigliere comunale di Catanzaro Antonio Mirarchi che incalza: “Se non viene riconosciuta dignità nemmeno ai morti che grado di civiltà potrà mai avere questa città? Come nel caso dei rifiuti davanti alle attività commerciali che ho denunciato ricevendo una risposta che non risolve il problema, tengo a sottolineare che anche sulla condizione indecorosa dei cimiteri ho avvisato il sindaco Nicola Fiorita chiedendo interventi immediati, di cui non c’è stata nemmeno l’ombra. Ricordo inoltre che nella passata consiliatura, l’attuale presidente dell’Assemblea, Gianmichele Bosco, legittimamente faceva notare le indecenti condizioni dei cimiteri. Come mai adesso che si è in maggioranza si diventa ciechi e sordi? L’indegno degrado dei cimiteri sparisce quando ci si siede su una poltrona diversa? Rimane irrisolta la questione della competenza sulla pulizia dei cimiteri, con la scarico di responsabilità fra ditta e Catanzaro servizi su chi deve eseguire le relative operazioni. Un caos su cui ancora non si è deciso di dare ordine".

In queste settimane – prosegue Mirarchi- ho notato come l’attuale Amministrazione si vanti di kermesse cinematografiche con starlette, di concerti in pineta per pochi intimi ma alla gente comune interessano i servizi essenziali, che purtroppo a Catanzaro erano e restano deficitari. Non mi stancherò mai di ripetere che lo straordinario viene dopo e soltanto se l’ordinario viene garantito. Lo stato dei cimiteri di Catanzaro è disastroso. Non ci lasciano nemmeno piangere i morti”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner