Catanzaro, la solidarietà de “Gli amici di Mimmo” per un disabile dimenticato dalle istituzioni 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, la solidarietà de “Gli amici di Mimmo” per un disabile dimenticato dalle istituzioni 
Da sinistra: Saccomanno, Guzzo, Dejace, Bevacqua, Commodari, Petitto
  27 marzo 2024 12:32

di CARLO MIGNOLLI

Destinare fondi all’assistenza di Mimmo Rocca: questo l’obiettivo del Comitato “Gli amici di Mimmo” e illustrato nella conferenza stampa di questa mattina presso il Centro Polivalente di via Fontana Vecchia a Catanzaro. Il Comitato è formato dal presidente Ivana Bevacqua e dai membri Carlo Petitto, Christiane Dejace, Giuseppe Commodari, Francesco Saccomanno e Domenico Guzzo.

Banner

Banner

Mimmo Rocca è un disabile non autosufficiente, affetto fin dalla nascita da Atrofia muscolare spinale (SMA) e completamente abbandonato dalle istituzioni. “In Calabria le istituzioni abbandonano i più deboli, i cittadini no!”. Con questo motto i membri si impegnano a dare un aiuto concreto al soggetto in questione, ma come? 

Banner

Bevacqua afferma: “Il Comitato si è legalmente costituito per una raccolta fondi da destinare all’assistenza di Mimmo, ma questo non basta, servono i finanziamenti di cui lo stesso ha usufruito fino al 2020. Inoltre, è un mezzo che può dar voce ai più deboli, coloro che vivono ingiustizie per la totale mancanza di servizi e prospettive politiche. Mimmo non ha ricevuto nessuna risposta concreta dalle istituzioni”. 

L’articolo 2 della Costituzione italiana afferma che: “La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”. 

In un mondo in cui le istituzioni talvolta falliscono nel garantire i diritti e la solidarietà richiesti dalla Costituzione, è incoraggiante vedere cittadini che, legati da una sincera amicizia, tentano di colmare quelle lacune. Sono queste le azioni che incarnano lo spirito dell'articolo 2, ricordandoci che è compito di tutti difendere i diritti e sostenere coloro che ne hanno bisogno, creando così una società più giusta e inclusiva per tutti.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner