Catanzaro. L'Accademia di Belle Arti svela le sue novità: dal Politecnico del Mediterraneo alle visite guidate (I PROGETTI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. L'Accademia di Belle Arti svela le sue novità: dal Politecnico del Mediterraneo alle visite guidate (I PROGETTI)
Virgilio Piccari e Aldo Costa
  15 luglio 2021 13:53

di CLAUDIA FISCILETTI

Il cuore dell'Accademia di Belle Arti torna a pulsare, dopo il difficile periodo pandemico, e si apre verso le arterie che compongono il centro storico di Catanzaro attraverso una serie di nuovi progetti presentati questa mattina dal direttore, architetto Virgilio Piccari, e dal presidente, avvocato Aldo Costa, alla sua prima uscita pubblica dopo la nomina ricevuta nelle settimane precedenti, nella sede dell'Istituto.

Banner

Le novità dell'Aba iniziano già domani, arricchendo la festa patronale di San Vitaliano e permettendo ai più curiosi e agli appassionati di arte di visitare le circa 250 opere conservate all'interno dell'Accademia. Con una turnazione che partirà dalle 18, nel rispetto delle norme anticovid, i professori faranno da ciceroni ai visitatori e mostreranno il patrimonio artistico racchiuso nella sede. Non solo, anche per gli studenti, calabresi e non, è stat rinnovata l'offerta formativo, con l'introduzione di quattro nuovi percorsi formativi, unici in alcuni casi tanto da poter attirare iscritti non solo della Calabria ma da tutta Italia.

Banner

"E' un'istituzione che si apre alla città e che vuole raggiungere obiettivi complessi in cui applicheremo il nostro sforzo quotidiano per dimostrare alle nuove generazioni che questo territorio può offrire delle opportunità", spiega il direttore Piccari che, affiancato dal presidente Costa, a voce unanime affermano che, a fronte dei progetti in fase di realizzazione e da realizzare, le istituzioni hanno risposto in maniera molto positiva: "Vogliamo dimostrare agli organi politici che l'investimento nella cultura è uno dei più propizi".

Banner

Anche il presidente Aldo Costa, che completa il nuovo organigramma dell'Accademia di Belle Arti di Catanzaro, si dice entusiasta per il fermento di idee e progetti che stanno nascendo nell'ambito dell'Istituto e, inevitabilmente, approfondisce anche una delle iniziative più attese sin da quando il direttore Piccari l'ha annunciato dopo la sua nomina: il Politecnico delle Arti. "Sarà denominato Politecnico delle Arti del Mediterraneo, proprio per sottolineare questa apertura che si espande anche oltre ai confini regionali", spiega l'avvocato Costa.

Un'istituzione, l'Accademia di Belle Arti di Catanzaro, che trae forza dal drammatico periodo pandemico e si ripresenta in tutta la sua forza, pronta già a svolgere le prime sedute di laurea in presenza, che si terranno nel corso di questo mese di luglio, e che fa rete con le altre istituzioni del territorio dalla Fondazione dell'Umg, alle scuole medie e superiori, al Conservatorio Tchaikovsky e, ancora, alla Fondazione Politeama di cui l'avvocato Costa è direttore generale.

Tanti nuovi propositi di realizzare manifestazioni ed iniziative volte a mostrare la bellezza dell'arte, quelli dell'Accademia, che è presente sul territorio da 50 anni: "A questo proposito vorremo organizzare una serie di eventi per celebrare questo importante traguardo", ha concluso Costa.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner