Catanzaro. L’assessore Lostumbo alla senatrice Granato: “Può venire a via Fontana Vecchia quando vuole, capirà che lavoro facciamo”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. L’assessore Lostumbo alla senatrice Granato: “Può venire a via Fontana Vecchia quando vuole, capirà che lavoro facciamo”
Rosario Lostumbo, presidente della quarta commissione consiliare del Comune di Catanzaro
  23 settembre 2021 18:12

“Mi onora il fatto che una senatrice della Repubblica come Bianca Laura Granato sia così tanto impegnata a monitorare le vicende della sua città che, invece di chiedere le dimissioni di un ministro, come mi aspetterei da chi siede a Palazzo Madama, invochi la testa di un semplice assessore comunale come il sottoscritto, per di più nominato da appena tre mesi". E' quanto si legge in una nota dell’assessore alle Politiche sociali Rosario Lostumbo che replica alla senatrice Bianca Laura Granato. LEGGI QUI

"Il suo ultimo intervento sulla stampa denota, evidentemente, - prosegue - una grandissima voglia di fare qualcosa di concreto per Catanzaro, cioè il territorio che l’ha eletta votando in massa un listone bloccato. Quelle elezioni hanno dimostrato che si può cambiare idea rispetto alla sonora bocciatura che le aveva rifilata, giusto poco tempo prima, quando era stata candidata a sindaco. Purtroppo in quella occasione non ha neanche raggiunto il quorum, altrimenti da consigliera comunale avrebbe contribuito a risolvere alcuni problemi. Comunque, non posso biasimare la senatrice per aver preso spunto da un video pubblicato su un social network da un cittadino disperato. Rassicuro la senatrice che quello stesso cittadino, padre di un bambino autistico, l’ho ricevuto nella giornata di ieri come avevo già fatto la settimana precedente. Mi sono anche scusato con lui per i disagi causati da una vicenda che a breve verrà risolta".

Banner

"Visto che la senatrice ha dichiarato di voler venire in assessorato, sono io stesso a invitarla: la porta è aperta, la sedia accanto alla mia è libera. In questo modo, e solo in questo modo, potrà toccare con mano la complessità di ciò che il settore Politiche sociali affronta ogni giorno. E proprio per questo, per la stima che nutro nei suoi confronti, - conclude - avrà l’opportunità di riacquistare un po’ di immagine al davanti al suo elettorato. Io, ancora, potrò ragguagliarla su ciò che ho fatto in questi tre mesi da assessore. Mi basterà sicuramente meno tempo di quanto sarebbe necessario alla senatrice per illustrare la sua attività di tre anni a Palazzo Madama”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner