Catanzaro, lettera aperta di Piero Mascitti: "Voglia ‘e turnà dint’e vicoli e sta città"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, lettera aperta di Piero Mascitti: "Voglia ‘e turnà dint’e vicoli e sta città"
Piero Mascitti
  26 luglio 2022 19:57

di PIERO MASCITTI

Cari Concittadini, Vi annuncio che sto per tornare. A partire da settembre vivrò nei vicoli  belli della nostra città. Non dovrete più comporre lo “02” , il prefisso di Milano. Torneró nella nostra amata Catanzaro, nella quale ho contribuito, con il famoso sondaggista di Canale 5 professor Nicola Tiepoli , a far eleggere il nostro giovane sindaco Nicola Fiorita.

Banner

I tanti amici che ho contattato con l’ausilio dei social, hanno votato in massa Nicola. La nostra comunità ci crede. Nicola, con una narrativa innovativa e incisiva ha conquistato il nostro popolo, che ha grande desiderio di riscatto sociale e sete di cultura. I giacimenti culturali che ruotano intorno a noi sono enormi. L’Europa e l’intero Mediterraneo sono la nostra risorsa, come ama ricordare Papa Francesco nei suoi discorsi . 

Banner

Io, da curatore indipendente, sono pronto a mettere al vostro servizio la rete di conoscenze che ho acquisito grazie alla fiducia accordatami per primo dal Maestro Mimmo Rotella. La mia curiosità intellettuale è nota in città e non solo. La fotografia è il medium artistico del futuro. I nostri telefonini sono una propaggine del nostro corpo e della nostra mente.

Banner

Come diceva il francese Nadar, pioniere della fotografia e non solo: “La teoria fotografica si impara in un'ora; le prime nozioni pratiche in un giorno … quello che non si impara … è il senso della luce … e la valutazione artistica degli effetti prodotti dalle luci diverse e combinate.”

Nadar sarà la luce, il centro, il faro della nostra potenziale iniziativa culturale: la Biennale della Fotografia del Mediterraneo.
3 i focus storici: 
-il sopra citato Nadar -Ketty La Rocca, tra le più influenti artiste del XX secolo, femminista, anticipatrice del rapporto tra parola e corpo.  
Con Nadar e Ketty La Rocca, ci sarà anche -Shirin Neshat: “Tutto cioè cui aspiravamo era questo, una forma nuova, un sentiero, una nuova strada verso la libertà …”. 
Profuga iraniana, artista, vincitrice tra l’altro, a Venezia,  durante il Festival del cinema, del Premio Rotella da me ideato.
Tante saranno le iniziarive: incontri, dibattiti, proiezioni, masterclass sull’ utilizzo dei telefoni di ultimi generazione, accordi di programma con Apple. Inoltre,  tre artisti di fama internazionale a sorpresa, daranno maggiore allure alla manifestazione . I loro nomi saranno comunicati soltanto a ridosso dell’evento. Per il piacere di stupirvi. 
“Vivi per essere la meraviglia e l’ammirazione del tuo tempo.” 
(William Shakespeare)

Il libro guida della manifestazione è:
BREVIARIO MEDITERRANEO di Predrag Matvejevic: “il Mediterraneo nasce, cambia e talvolta muore con i suoi venti, umili e prepotenti “.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner