Catanzaro. "Mai più bullismo e cyberbullismo", il progetto dell'Ic Pascoli-Aldisio per contrastare il fenomeno

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. "Mai più bullismo e cyberbullismo", il progetto dell'Ic Pascoli-Aldisio per contrastare il fenomeno

  31 maggio 2021 17:27

"Mai più bullismo e cyberbullismo" è il progetto che l'istituto comprensivo Pascoli-Aldisio di Catanzaro ha voluto mettere in atto nei giorni scorsi, con la finalità di prevenire e contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, per l'appunto, attraverso una serie di interventi e di attività che hanno avuto come destinatari gli studenti delle classi quinte della scuola primaria dell’Istituto.

Con la referente in tema di bullismo e cyberbullismo, l'insegnante Donatella Barberio, e con il supporto della dirigente scolastica, dottoressa Filomena Rita Folino, sono state avviate una serie di attività in classe volte a sensibilizzare gli studenti sul delicato tema, per aiutare a riconoscerlo e a prevenirlo. 

Banner

Banner

Dalla lettura del libro "I ragazzi della via Pàl" di Ferenc Molnár, all'incontro con l’Arma dei Carabinieri, rappresentata dal capitano Ferdinando Angeletti, durante cui ha raccontato agli allievi una serie di fatti realmente accaduti, sottolineando l’importanza e il valore della legalità, illustrando le diverse strategie per prevenire ed arginare il “bullo” e la “bulla”. 

Banner

E, ancora, i piccoli studenti hanno potuto approcciarsi al fenomeno da un punto di vista più specialistico, grazie all'incontro con la dottoressa psicologa Amalia Traversa e la dottoressa pedagogista Anna Gatto dell’area clinica “Casa di Nilla” di Catanzaro. Un progetto, questo, che evidenzia come sia importante ed incisivo il ruolo della scuola per prevenire e sensibilizzare su temi tanto importanti gli studenti.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner