Catanzaro. Nasce il Comitato '23 dicembre 1961', per non dimenticare la tragedia della Fiumarella

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Nasce il Comitato '23 dicembre 1961', per non dimenticare la tragedia della Fiumarella

Sono previsti una serie di eventi commemorativi in vista del 60esimo anniversario della tragedia e coinvolgeranno la zona del Reventino e della provincia di Catanzaro

  09 novembre 2021 11:12

di CLAUDIA FISCILETTI

Giovanni Petronio continua col suo impegno nel ricordare la tragedia della Fiumarella, avvenuta a Catanzaro 60 anni fa. Questa volta lo fa dando vita al Comitato ’23 dicembre 1961’.

Banner

Dopo aver scritto libri sul triste evento, e presto ne arriverà un altro che si concentrerà sulla parte processuale della vicenda, lo scrittore di Soveria Mannelli che attualmente vive a Decollatura, ha deciso di fare un ulteriore passo affinché “quello che è successo non venga dimenticato. Non può essere dimenticato”.

Banner


Lo scrittore Giovanni Petronio

Banner

Il Comitato ’23 dicembre 1961’ ha come obiettivo quello di far conoscere la tragedia della Fiumarella in cui persero la vita 71 persone oltre ad ed un centinaio di feriti, tra studenti e lavoratori provenienti da piccoli centri del Reventino e della Presila catanzarese, e in vista del 60esimo anniversario, ha in programma una serie di eventi di commemorazione che coinvolgeranno la zona del Reventino e della provincia di Catanzaro.

“Accanto a me, nel comitato, c’è un gruppo di persone che hanno sempre seguito la vicenda della Fiumarella. Si sono anche aggregate alcune associazioni del territorio”, spiega Petronio riguardo la nascita del ’23 dicembre 1961’. “Questo è un progetto di memoria che va avanti da anni”, continua Petronio, fornendo poi qualche dettaglio in più sul suo nuovo volume che sarà presentato a breve: “Racconto per la prima volta quello che uscì fuori dai due gradi di giudizio”.

Inoltre l’attività di Petronio e del Comitato inizia già a fermentare: “In vista dell’anniversario abbiamo organizzato due settimane ricche di eventi che toccheranno tutti i borghi colpiti dalla tragedia. Inizieremo a Decollatura e finiremo a Catanzaro”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner