Catanzaro, nascondeva la droga in un fabbricato in costruzione a nord della città: ai domiciliari un 38enne

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, nascondeva la droga in un fabbricato in costruzione a nord della città: ai domiciliari un 38enne

  01 agosto 2022 18:03

In data odierna, personale dell’UPG e SP della Questura di Catanzaro ha tratto in arresto un uomo di anni 38, perché trovato in possesso di circa 290 grammi di hashish.

Nello specifico, i poliziotti, transitando per la zona nord della città, notavano un soggetto a loro noto che, con atteggiamento sospetto, si dirigeva in direzione di un fabbricato in fase di costruzione. Insospettiti, decidevano di arrestare la marcia poco più avanti con l’intento di osservare meglio i suoi movimenti. Lo stesso veniva, pertanto, sorpreso nell’atto di inserire una mano all’interno di un’intercapedine ubicata tra la recinzione di una proprietà privata e il predetto stabile. Nell’occasione, l’uomo, dopo aver prelevato una busta di carta di colore bianco, vistosi scoperto, tentava di disfarsene, lanciando il sacchetto all’interno di un cortile adiacente e poi accennava una breve fuga in direzione della sua abitazione poco distante.

Banner

Nel frattempo, giungevano altri operatori che recuperavano il sacchetto il quale, al suo interno, risultava contenere tre panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish, regolamenti confezionati ed avvolti con del cellophane trasparente, aventi ognuno l’etichetta riportante la dicitura “2022”, con scritta di colore bianco su sfondo rosso.

Banner

Nell’occasione, i poliziotti operanti effettuavano una minuziosa ispezione nel luogo ove il soggetto aveva, presumibilmente, occultato lo stupefacente, e rinvenivano un bilancino di precisione perfettamente funzionante, varie bustine trasparenti con chiusura ermetica, probabilmente utilizzate per il confezionamento, come pure un coltello da cucina con manico di colore rosso intriso di sostanza stupefacente.

Banner

L’arrestato veniva, pertanto, tradotto presso la sua abitazione, in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner