Catanzaro. Presentato il progetto "GAP" per combattere il gioco d'azzardo grazie ad una rete di supporto 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Presentato il progetto "GAP" per combattere il gioco d'azzardo grazie ad una rete di supporto 

Nello specifico il progetto si propone di mettere in atto un articolato programma di prevenzione e cura della ludopatia attraverso un lavoro di rete con enti locali, famiglie,  scuole e privato sociale.

  06 settembre 2021 18:50

di CARMEN MIRARCHI

Presentato il progetto Gap nato dalla volontà della Regione Calabria e ad opera dell'Aso di Catanzaro per contrastare il fenomeno delle dipendenze, nello specifico del gioco d'azzardo che viene considerata una vera e propria patologia.

Banner

Banner

Nello specifico il progetto si propone di mettere in atto un articolato programma di prevenzione e cura della ludopatia attraverso un lavoro di rete con enti locali, famiglie,  scuole e privato sociale.
SERD a livello ambulatoriale si occuperà della diagnosi,  della cura e della riabilitazione delle dipendenze patologiche all'interno delle quali ricadono anche le problematiche relative al gioco d'azzardo. 

Banner


Il programma terapeutico è personalizzato con eventuale consulenza legale,  finanziaria ed amministrativa.

Tra le attività previste ci sono: colloqui di accoglienza, gruppo di auto aiuto, colloqui di supporto e psicoterapia individuale o di gruppo.
Il gioco può provare nel tempo una pericolosa dipendenza che è in grado di provocare un forte disagio sociale e psichico rendendo necessario un programma di cura e riabilitazione.


Per chi volesse essere accompagnato verso la guarigione i riferimenti per il progetto Gap sono: Serd, Linea verde droga, Centro calabrese di solidarietà,  Malgradotutto, Comunità progetto sud, Cooperativa Zarapoti.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner