Catanzaro. Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: condannato in primo grado assolto in Appello

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: condannato in primo grado assolto in Appello
La Corte d'Appello e Procura di Catanzaro
  13 maggio 2021 18:46

La Corte di Appello di Catanzaro ha assolto S. G. dai reati di resistenza e lesioni nei confronti di pubblico ufficiale. In riforma della sentenza di primo grado emanata dal Tribunale di Catanzaro, in cui l’imputato veniva condannato a cinque mesi di reclusione, i giudici della Seconda Sezione Penale hanno accolto l’appello proposto dagli avvocati Saverio Loiero e Vittoria Aversa pronunciando sentenza di assoluzione.

Il provvedimento giunge al termine di una lunga vicenda giudiziaria iniziata nell’agosto del 2014, quando il giovane S. G., alla guida della sua autovettura, insieme ad un amico, non si fermava davanti all’intimazione dell’alt disposto da una pattuglia civetta dei Carabinieri della stazione di Sellia Marina.

Banner

Dopo un brevissimo inseguimento in località Simeri mare, i due venivano fermati, ma nel tentativo di ripartire nuovamente, il guidatore causava delle lievi lesioni ad un esponente delle forze dell’ordine, che nello schivare l’auto ricadeva sul parabrezza riportando contusioni alla spalla. Scattava l’arresto immediato e il giudizio direttissimo per S. G. che, a distanza di oltre sette anni dai fatti e due gradi di giudizio, ritrova la serenità con l’odierna assoluzione.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner