Catanzaro. Richiesta di finanziamento da 15 milioni della Giunta: ecco i progetti di riqualificazione urbana

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Richiesta di finanziamento da 15 milioni della Giunta: ecco i progetti di riqualificazione urbana
Il Comune di Catanzaro
  04 giugno 2021 15:18

Un’importante delibera contenente una serie di progetti dall’importo complessivo di 15 milioni di euro per la rigenerazione urbana e l’inclusione sociale nel capoluogo è stata approvata dalla giunta presieduta dal sindaco Sergio Abramo e inviata al ministero dell’Interno per richiederne il finanziamento.  

La pratica è finalizzata a promuovere e realizzare una ricucitura centro-periferie per il miglioramento della qualità del decoro urbano e lo sviluppo di servizi sociali e culturali. I progetti sono suddivisi in quattro lotti interni e riguardano i giardini Nicholas Green su corso Mazzini, il centro storico del quartiere Gagliano, il Gasometro di Piano Casa, l’area ex stazione Fs del quartiere Sala, parco Genziana a Mater Domini, l’area verde e il centro sociale di via Lombardi.

Banner

La delibera è stata predisposta dal settore Autorità urbana Por Calabria 2020, diretto da Giovanni Laganà, con il supporto di Antonio De Marco, ed è stata relazionata nella riunione dell’esecutivo, assistito dal segretario generale Vincenzina Sica, dal sindaco Sergio Abramo.  

Banner

“Quanto varato dalla giunta comunale – ha sottolineato il primo cittadino – è un primo e importante passo intrapreso dall’amministrazione per intercettare i finanziamenti ad hoc previsti dal Viminale. In questo modo viene confermata la capacità di programmazione del Comune, ma soprattutto si punta ad avere fondi indispensabili per migliorare la qualità di alcuni luogo centrali per l’aggregazione e la vita sociale della città, nel suo centro storico come in zone più periferiche”.

Banner

Prende ufficialmente forma il “Polo mediterraneo delle Arti della Calabria” con cui la città di Catanzaro si presenterà al Miur come punto di riferimento in ambito regionale per la formazione, promozione e produzione in campo artistico, teatrale e musicale. La giunta, presieduta dal sindaco Sergio Abramo, ha dato il via libera allo schema di protocollo d'intesa per la costituzione di un “politecnico delle arti”, ai sensi della legge nazionale n. 508/99, che vedrà la nascita di una rete di collaborazione tra le istituzioni di alta formazione e specializzazione artistica e musicale attive sul territorio. Il Polo calabrese vede il sostegno istituzionale delle amministrazioni comunale e provinciale di Catanzaro, mentre a siglare l’intesa, come prime realtà aderenti, saranno l'Accademia di Belle Arti, l'Istituto Superiore di Studi musicali "Tchaikovsky", l'Università Magna Graecia e la Fondazione Politeama.

“L’obiettivo complesso su cui stiamo lavorando da diverso tempo – evidenzia il sindaco Abramo – è quello di dare vita ad una rete sinergica in grado di mettere in campo azioni integrate di attività didattica, di produzione artistica, di ricerca e sperimentazione accademica. Nel rispetto dei requisiti di legge, il Polo delle Arti, che rilancia il ruolo della città Capoluogo di regione, contribuirà alla valorizzazione delle vocazioni artistiche del nostro territorio su scala nazionale. Punteremo anche sul ruolo dell’Università per promuovere un sistema didattico innovativo, tra ricerca e produzione, per la crescita dei giovani talenti e dell’indotto economico e sociale”. Il progetto e i dettagli delle attività saranno illustrati più ampiamente in una conferenza stampa che sarà convocata nelle prossime settimane.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner