Catanzaro, si insedia il nuovo Consiglio Comunale lontano da Palazzo de Nobili: l'elezione del presidente è il nodo che soffoca

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, si insedia il nuovo Consiglio Comunale lontano da Palazzo de Nobili: l'elezione del presidente è il nodo che soffoca
Palazzo De Nobili
  21 luglio 2022 07:10

di ENZO COSENTINO

Sarebbe stato sicuramente più coreografico, per non dire spettacolare, se il primo Consiglio Comunale della nuova era post Abramo, si fosse “celebrato” a Palazzo de Nobili. Oggi, quindi, per Catanzaro, per i catanzaresi, per la Calabria essendo la nostra Città capitale della regione, parte la nuova consiliatura. La novità politica rispetto al passato è che a governare non via sarà più l’esercito di centrodestra ma quello di centrosinistra. Per il gioco dell’alternanza? No, per scelta dei cittadini che hanno votato sull’onda di un clima incerto per tutta la campagna elettorale (fase 1) e per quella più breve del ballottaggio. La fase cosiddetta “2” che ha sovvertito tutti i pronostici. I primi due punti all’ordine del giorno della seduta riguardano adempimenti procedurali senza scosse.

Banner

Il punto cruciale, invece, è quello “riservato” alla prima votazione per eleggere il Presidente del Consiglio. Non c’è accordo preliminare fra maggioranza e opposizione e quindi la prima chiamata andrà a vuoto. Una pioggia di schede bianche e così avanti nelle altre. La maggioranza del resto non ha la forza dei numeri per imporre un proprio candidato. E non ha i numeri anche l’opposizione (che ne aveva tanti) per via in un processo di “liquefazione” appunto dei tanti di cui disponeva. Il grande assemblaggio messo in atto dal competitor per la fascia di sindaco, Valerio Donato sembra appunto aver perso via via i numeri. Una prima partita questa per la presidenza dell’Aula che dirà alla fine su quali linee si delinea il futuro prossimo della Consiliatura. Accordi in extremis, nel cuore della notte che ha preceduto il Consiglio di oggi?  Non ve ne sono stati, le parti in realtà si guardano ma non si sfidano. Almeno nelle prime battute. Una situazione dalla quale comunque il Consiglio dovrà uscirne. Bene chi può lo faccia: seguire in streeming la seduta di oggi. Lo spettacolo è garantito. E un consiglio prestare orecchio agli interventi. Le parole in effetti se le porta via il…vento.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner