Catanzaro, Silipo (CalabriaOltre): "Dissesto idrogeologico: dal Comune solo silenzi e indifferenza"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Silipo (CalabriaOltre): "Dissesto idrogeologico: dal Comune solo silenzi e  indifferenza"
Giuseppe Silipo, coordinatore cittadino Associazione CalabriaOltre
  26 gennaio 2022 08:43

di GIUSEPPE SILIPO*

Abbiamo seguito con molta attenzione il botta e risposta tra il candidato a Sindaco (a meno di clamorose sorprese) Nicola Fiorita e l'Assessore alla Cultura Cardamone, in merito alle considerazioni fatte dal primo circa il ruolo culturale che la città, in questi ultimi anni, avrebbe smarrito. Immediata e stizzita la replica dell'Assessore. Il nostro intervento non vuole entrare nel merito della questione, ma vuole invece attenzionare un aspetto, a nostro avviso importante. Quando a scrivere sono figure istituzionali ( il prof. Fiorita è un ex consigliere comunale nonché aspirante primo cittadino) le risposte da parte di chi è, direttamente o indirettamente, tirato in ballo sono sempre tempestive. Quando a scrivere e a denunciare inadempienze da parte dell'Amministrazione Comunale è una piccola Associazione come la nostra, o ancor più semplici cittadini, il silenzio o, se vogliamo, l'indifferenza, la fanno da padrona.

Banner

Dove vogliamo parare? Presto detto. Sono mesi che, proprio da queste pagine, sollecitiamo e denunciamo la bonifica dei corsi d'acqua presenti in città. Abbiamo più volte chiesto all'Assessore Longo a che punto è la gara per appaltare i lavori, atteso che la Regione ha da tempo stanziato i fondi necessari, e che lui stesso ha annunciato, qualche mese fa, che era in itinere la procedura di appalto. Ad oggi nessuno si è degnato di rispondere e di chiarire i motivi di tanto ritardo. Siamo a fine Gennaio e i torrenti che insistono sul territorio comunale versano in una situazione a dir poco vergognosa. 

Banner

Mi rendo conto che una piccola Associazione come la nostra, non turba i sogni di nessun politico. Ma i pericoli che corrono i cittadini, questi si che dovrebbero turbare i loro sogni. Oltre che a scuotere le loro coscienze. Già, le loro coscienze.

Banner

*coordinatore cittadino Associazione CalabriaOltre

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner