Catanzaro, Silipo (CalabriaOltre): “Ma che fine ha fatto la funicolare?

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Silipo (CalabriaOltre): “Ma che fine ha fatto la funicolare?
Giuseppe Silipo, coordinatore cittadino Associazione CalabriaOltre
  10 giugno 2022 08:40

“Nessuno ne parla, nessuno si preoccupa di comunicare ai cittadini lo stato di questa "eterna" manutenzione. La funicolare di Catanzaro è diventata una vera e propria barzelletta. Finita nel dimenticatoio. Dimenticata da tutti, dagli attuali (ancora per due giorni) amministratori, ai candidati a Sindaco oggi tanto impegnati nella chiusura della campagna elettorale. E quella che, il giorno dell'inaugurazione, doveva essere la panacea della mobilità cittadina, risolvendo tutti i problemi alla zona sud della città, si è rilevato un vero e proprio flop. Se avessimo la pazienza di contare i giorni di attività di questo particolare ed utile mezzo di trasporto, ci accorgeremmo che, forse, i giorni di chiusura a vario titolo, sarebbero più numerosi rispetto a quelli in cui ha funzionato”. Sono le parole di Giuseppe Silipo, Coordinatore cittadino Associazione CalabriaOltre

“Ma quella di questi giorni è una storia che ha del grottesco. Prima viene annunciata la chiusura per manutenzione straordinaria a causa di un guasto improvviso ed imprevedibile, con contemporanea comunicazione della tempistica sull'inizio dei lavori (tre giorni). Dunque si pensava ad una sospensione di qualche giorno.

Banner

Passano mesi e si scopre che finalmente sarebbero arrivati i pezzi da sostituire. Tempo tre giorni e la funicolare sarà di nuovo attiva ci dicono. Tutto ciò avveniva più di un mese fa, e ad oggi quelle due vetture sono tristemente e desolatamente ferme”,continua Silipo.

Banner

“Ma un pò di rispetto noi catanzaresi lo meritiamo o no? Possibile che non si riesce a comunicare tempi certi per la risoluzione dei problemi che, certamente ci sono, ma che non possono giustificare siffatti disservizi. Pensiamo ai tanti lavoratori e studenti che ogni giorno usano questo mezzo di trasporto. E se poi la gente si disaffeziona e perde la fiducia fino al punto di non usarla più, avrà anche le sue buone ragioni, o no?”, conclude Silipo

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner