Catanzaro, Silipo: “Piste ciclabili: ci sono, perché non utilizzarle?”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, Silipo: “Piste ciclabili: ci sono, perché non utilizzarle?”
Giuseppe Silipo
  26 giugno 2024 08:33

di GIUSEPPE SILIPO*

Per pista ciclabile, s'intende un percorso protetto e comunque riservato alle biciclette, interdetto ai veicoli a motore. Sentiamo il dovere di specificare il significato letterale delle piste ciclabili, atteso che, evidentemente,  molti nostri concittadini lo disconoscono. E siccome sia l'Amministrazione precedente, che l'attuale, hanno speso molti soldi pubblici per la loro realizzazione o manutenzione, vederle inutilizzate è un vero peccato. Stendiamo un velo pietoso sulla pista ciclabile di Viale Isonzo, dove è più facile beccare un sei al Superenalotto piuttosto che vedere transitare una bicicletta.

Banner

Quello che ci preme evidenziare è il mancato utilizzo della pista ciclabile che costeggia il lungomare del quartiere marinaro. E non già per l'assenza di cicloamatori. Quelli ci sono eccome. Il fatto è che preferiscono scorrazzare su e giù per il lungomare (dove dovrebbe essere impedito farlo) mettendo spesso a repentaglio l'incolumità dei pedoni. Se i nostri amministratori frequentassero di più il nostro bellissimo lungomare, si accorgerebbero che quanto asseriamo non è frutto della nostra fantasia, e potrebbero verificare quanto inutile è l'esistenza di quel "percorso protetto" di cui prima parlavamo. 

Banner

Il lungomare dovrebbe esser un luogo sicuro, dove intere famiglie, mamme con i passeggini e bambini di tutte le età, hanno il sacrosanto diritto di fruirne in totale sicurezza. Perché questa serenità deve essere turbata dall'arroganza di chi non rispetta le regole? Perché tutto passa nella totale indifferenza di chi queste regole dovrebbe farle rispettare? Perché non intervenire prima che succeda qualche spiacevole episodio?

Banner

E' vero, potrebbero farlo anche i semplici cittadini. Ma solo per senso civico, rischiando magari di dover litigare con qualcuno. Sono altri che dovrebbero farlo per dovere e non lo fanno.

*Coordinatore Cittadino Associazione CalabriaOltre

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner