Catanzaro. Striscioni e voci per "Salute, lavoro e dignità": in tanti alla Cittadella per chiedere più garanzie

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. Striscioni e voci per "Salute, lavoro e dignità": in tanti alla Cittadella per chiedere più garanzie

  08 maggio 2021 13:50

In Cittadella regionale a Catanzaro la manifestazione 'Salute, lavoro e dignità' per dire basta alla gestione di questa amministrazione regionale.  Alla manifestazione hanno aderito: Fronte Comunista e Fronte della Gioventù Comunista – Calabria, Usb Calabria, Collettivo Stipaturi – Lungro, Collettivo MalaErba - Reggio Calabria, Ci siamo rotte i tabù – Catanzaro, Cub Cosenza e Crotone, Comitato Pro-ospedale del Reventino (Soveria Mannelli), Comitato per il diritto alla salute – Acri, Radio Ciroma 105.7 – Cosenza, Calabria Sociale - contro il regionalismo, Rifondazione Comunista – Calabria, Calabria Resistente e Solidale, Potere al Popolo – Calabria, Orsa - Porto di Gioia Tauro.

Banner

Banner

Banner

Una manifestazione davanti al palazzo dei calabresi per chiedere garanzie lavorative, salariali e sanitarie. Tante le voci contro la privatizzazione, contro il precariato e critiche nei confronti della gestione della pandemia.

Al centro della protesta una bara con scritto 'Regione Calabria ' e le foto dei tanti rappresentanti della politica calabrese degli ultimi anni con su scritto 'la Calabria l'ho uccisa io',  questa la scena davanti la Cittadella regionale a Catanzaro. Tante bandiere e tanti striscioni per gridare a chi ha governato la Regione che alla fine qualcuno 'pagherà caro' per aver aumentato la disoccupazione e portato i calabresi alla fame.

Tra le rivendicazioni dei partecipanti: reddito garantito; risorse per un piano vaccinale;  revoca del piano di rientro sanitario; stabilizzazione dei contratti precari; un grande piano di assunzioni nel pubblico; ripubblicizzazione della raccolta rifiuti, del servizio idrico e dei trasporti; piano di investimenti nell'istruzione pubblica.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner