Catanzaro, tenta di rubare in un cantiere: arrestato un pregiudicato di 57 anni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, tenta di rubare in un cantiere: arrestato un pregiudicato di 57 anni

  24 luglio 2019 16:11

Erano circa le 4:00 di questa notte quando alla Sala Operativa è giunta la segnalazione di un cittadino che aveva notato un uomo armeggiare ad una struttura di un cantiere per ristrutturazione dei un edificio in Via Mario Greco in Catanzaro.

In pochi minuti una pattuglia della Squadra Volante ha raggiunto la zona tenendosi, però, a debita distanza, anche per verificare l’eventuale presenza nei pressi di complici.

Banner

Il bagliore di una torcia e un rumore metallico proveniente dal magazzino del cantiere edile hanno guidato gli Agenti che hanno colto sul fatto il malvivente.

Banner

Il soggetto immediatamente fermato è stata riconosciuto dai poliziotti in Berlingieri Domenico, 58enne di Catanzaro, noto per una ricca biografia penale: pregiudicato e pluricondannato per reati contro il patrimonio e con precedenti anche per possesso di armi, ricettazione e tentato omicidio doloso.

Banner

Nella circostanza di stanotte il Berlingieri aveva in mano un grosso cacciavite, una tenaglia ed una mini torcia accesa.

Nella perquisizione personale sono stati rinvenuti altri arnesi atti allo scasso contenuti in un marsupio agganciato alla cintura dei pantaloni: un vero e proprio kit professionale composto da 3 spadini  e una chiave inglese modificati per essere usati per l’apertura delle serrature, un cacciavite, un’altra torcia, un paio di guanti e un passamontagna.

Il tutto è stato posto sotto sequestro.

Nel cantiere segni inequivocabili dello scasso: danneggiamenti alla porta d’ingresso della struttura metallica adibita a deposito di materiali edili.

Come inequivocabile era l’intento del Berlingieri di effettuare il furto e caricare la refurtiva sulla sua automobile, una Fiat Panda, rinvenuta nelle immediate vicinanze del cantiere.

Privo di documenti d’identità, è stato condotto negli Uffici della Questura per l’identificazione, dove è stato dichiarato in arresto e su disposizione de P.M. di turno è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida per rispondere del reato di tentato furto

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner