Catanzaro, torna il Corso di formazione in Onco-Ematologia giunto alla sua XIV edizione

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro, torna il Corso di formazione in Onco-Ematologia giunto alla sua XIV edizione

Presentato stamattina la nuova edizione del corso di formazione in Onco-Ematologia, organizzato dal dott.re Stefano Molica, il 17 e 18 dicembre all'Hotel Perla del Porto di Catanzaro.

  14 dicembre 2021 14:12

Di DOMENICO ROTELLA

Pronta a partire la XIV edizione del Corso di formazione in oncologia ed ematologia a Catanzaro. "L'evoluzione della terapia con agenti target in Onco- Ematologia: come cambiano gli endpoint clinici in relazione ai nuovi bisogni dei pazienti", questo il titolo del corso che avrà luogo il 17 e 18 dicembre presso l'Hotel Perla del Porto nel quartiere Lido di Catanzaro. A presentarlo stamane presso la sede de l'Ordine dei Medici il dottore Stefano Molica organizzatore dell'evento nonché coordinatore del dipartimento onco-ematologico AOPC, dottore Luciano Levato direttore f.f. SOC ematologia AOPC e responsabile scientifico dell'evento insieme al dott.re Molica, dottoressa Ornella Rania coordinatrice infermieristico del reparto ematologica, dottore Pasquale Puzzonia anch'egli ematologo e Francesco Talarico responsabile direzione medica dell'ospedale Ciaccio di Catanzaro.

Banner

Torna in presenza l'appuntamento annuo che vede riuniti i più grandi specialisti del settore in Italia a Catanzaro, per discutere sulle nuove terapie e risvolti in campo medico, quest'anno incentrato sull'evoluzione delle terapie in campo oncologico ed ematologico e con grande spazio alla telemedicina, che a seguito dell'emergenza sanitaria ha preso e sta prendendo sempre più piede nel nostro paese.

Banner

"Quelle delle terapie innovative è un percorso che non si ferma ma sempre avanti" afferma il dott.re Molica "che significa miglioramento della vita dei pazienti, miglioramento della qualità di vita, miglioramento dell'aspettative di riprendere una vita sociale adeguata per i pazienti". Con le nuove terapia in sperimentazione, è possibile con più facilità garantire al paziente una ripresa quanto più normale della vita sociale di tutti i giorni e convivere al meglio con la malattia.

Banner

La telemedicina inoltre è uno strumento importante, che accorcia le distanze tra paziente e medico, rende più facile l'accesso alla sanità per tutti, nonché procurare un benessere psicologico al paziente. "Il rapporto con il medico e anche con l'infermiere è quello di avere un approccio telematico con il paziente. Uno dei ruoli più importanti della tele medicina è quello di monitorare i pazienti a distanza ma soprattutto anche quello di verificare l'aderenza terapeutica che i pazienti hanno" spiega la dottoressa Rania. In questi mesi la telemedicina viene testata nel catanzarese e rappresenta sicuramente uno strumento fondamentale per la cura dei pazienti ed il corso dei prossimi giorni sarà un'ottima opportunità per discutere  di questo tema.

L'evento sarà venerdì 17 e sabato 18, presso l'Hotel Perla del Porto di Catanzaro, nella locandina di seguito è presente il programma completo.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner