Catanzaro. UMG, le agevolazioni per gli studenti: ecco il nuovo regolamento sulle tasse universitarie

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaro. UMG, le agevolazioni per gli studenti: ecco il nuovo regolamento sulle tasse universitarie
Il rettore dell'Umg Giovambattista De Sarro
  06 agosto 2021 13:58

Con l’approvazione del nuovo regolamento sulle tasse universitarie, l’Ateneo di Catanzaro mostra concretamente la propria vicinanza agli studenti ed alle loro famiglie ampliando le agevolazioni, alla luce dei mesi di crisi pandemica e delle gravi ricadute sul piano economico che hanno comportato.

E’ stata ampliata, infatti, la “No Tax Area” fino ad un reddito di 21.000€, mentre è previsto l’abbassamento della quota massima del contributo unico fissata ora a 2.520 euro rispetto ai 2.688 euro determinati per lo scorso anno accademico. Il versamento di tale contributo sarà inoltre suddivido in 5 rate, e non più 4, con scadenze fissate al  5 novembre 2021, 31 gennaio 2022, 15 marzo 2022, 2 maggio 2022, 15 giugno 2022.

Banner

È stato inoltre previsto il dimezzamento della mora dovuta a ritardo nel pagamento delle singole rate quando questo sia contenuto entro 10 giorni dalla scadenza, restano escluse da tale beneficio le more dovute a ritardi conseguenti a presentazione tardiva dell’ISEE o al tardivo rilascio dell’autorizzazione all’Ateneo per il recupero del dato ISEE presso l’INPS.

Banner

“Abbiamo voluto dare una mano di aiuto alle famiglie – ha dichiarato il Rettore dell’Università Magna Graecia Giovambattista De Sarro – Siamo consapevoli che l’ultimo anno e mezzo vissuto non sia stato agevole per nessuno ecco perché crediamo sia importante mostrare l’attenzione dell’Ateneo agli studenti per concretizzare l’effettivo diritto allo studio. La Calabria ha ancora di più bisogno di questa attenzione da parte di tutte le Istituzioni, proprio per le criticità strutturali che investono i nostri territori”.

Banner

Ulteriori agevolazioni sono state introdotte per particolari categorie di studenti, a partire dagli studenti con disabilità, per i quali è stato previsto il pagamento della sola tassa regionale per il diritto allo studio che verrà rimborsata subordinatamente all’accertamento dello stato di disabilità dichiarato.

Per gli studenti stranieri, provenienti dai cosiddetti “paesi poveri” individuati con decreto del MUR, è stato introdotto un contributo unico pari a 150 € suddiviso in 4 rate, non è previsto il pagamento della Tassa per il diritto allo studio salva diversa determinazione che vorrà assumere la Fondazione UMG. Inoltre, agli studenti stranieri fruitori di borse di studio rilasciate dal Governo Italiano, è richiesto esclusivamente il versamento dell’imposta di bollo virtuale.

Al fine di aumentare l’attrattività verso i Corsi di Studio dell’Ateneo è stato previsto l’abbattimento della tassa di 100 € originariamente prevista per gli studenti richiedenti il trasferimento ingresso i quali dovranno versare all’Università esclusivamente la quota di 100 € prevista per la ricostruzione di carriera.

Tenuto conto, inoltre, delle difficoltà incontrate dagli uffici amministrativi con riferimento agli studenti tenuti alla presentazione dell’ISEE parificato, è previsto che, in caso di impossibilità nella presentazione dell’ISEE parificato, venga attribuita la fascia di contribuzione unica prevista per gli studenti che non autorizzino l’Ateneo al prelievo del dato reddituale, dimezzata del 50% (1.260,00 €).

Infine, è stato inserito il contributo unico pari ad € 200,00 per le lauree abilitanti all’esercizio della professione di medico chirurgo da versare insieme al pagamento delle tasse di laurea ed è stato adeguato, ai sensi di quanto previsto dal Decreto Ministeriale relativo agli accessi per i Corsi di Laurea in Medicina e Odontoiatria.

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner