Catanzaropoli-Multopoli, Lo Monaco si sfoga dopo 10 anni di campagna mediatica: "Accuse totalmente infondate"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Catanzaropoli-Multopoli, Lo Monaco si sfoga dopo 10 anni di campagna mediatica: "Accuse totalmente infondate"
Massimo Lomonaco
  28 gennaio 2022 19:22

"In questi 10 anni di calvario, di grande sofferenza personale e familiare, amplificata da una mortificante sovraesposizione mediatica, che ha inciso anche sul mio percorso politico, non ho mai smesso di credere nella giustizia. Sono sempre stato convinto che, alla fine del processo, nel quale ho potuto esercitare i miei diritti di difesa, la verità sarebbe stata accertata, nonostante sia stato sottoposto a intercettazioni illegittime – per come attestato dai Giudici – e nonostante sia stato destinatario di una richiesta di condanna severissima. Oggi, finalmente, il Tribunale ha affermato che i gravi fatti dei quali sono stato accusato non sussistono e, dunque, le pesanti accuse che mi sono state mosse si sono rivelate totalmente infondate". 

Lo afferma Massimo Lomonaco, ex assessore del Comune di Catanzaro, oggi assolto nell'ambito del processo "Multopoli-Catanzaropoli" perché il fatto non sussiste. Era coinvolto nel filone denominato "Catanzaropoli", legato alle accuse di peculato, induzione indebita a dare e promettere utilità, truffa, abuso di ufficio, turbata libertà degli incanti, favoreggiamento personale, estorsione, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico o dai pubblici ufficiali in certificati e autorizzazioni amministrative, falsità in registri e notificazioni.

Catanzaropoli-Multopoli, la sentenza: 45 assoluzioni e 5 condanne (I NOMI)

"Questo esito tranciante, che non lascia spazio ad ambiguità (sono stato riconosciuto innocente senza se e senza ma), mi ripaga di tutta la fatica maturata in questo lungo calvario giudiziario. Desidero ringraziare la mia famiglia, per la vicinanza che mi ha sempre assicurato, e i miei avvocati, Salvatore Staiano, Francesco Iacopino e Antonio Lomonaco, che si sono spesi senza riserva perché potessi conseguire l’odierno risultato pienamente liberatorio", ha aggiunto Massimo Lomonaco.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner