Centrosinistra "spaccato" a Reggio Calabria, Ciccone (Gioventù Nazionale): "Opposizione capace e trasparente"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Centrosinistra "spaccato" a Reggio Calabria, Ciccone (Gioventù Nazionale): "Opposizione capace e trasparente"

Sono Antonio Ciccone, Presidente della Federazione Metropolitana di Gioventù nazionale di reggio calabria.

  14 marzo 2022 12:55

La proposta di nomina di un controllore per il monitoraggio dell'attuazione degli atti del Consiglio, presentata dal nostro Capogruppo, Demetrio Marino, in Consiglio Comunale, è passata in commissione con 6 voti favorevoli, tutti dell'opposizione.  A tal proposito si pronuncia Antonio Ciccone, Presidente della Federazione Metropolitana di Gioventù Nazionale RC:

“Siamo molto felici di veder, finalmente, accolta una proposta così importante. Un ottimo traguardo raggiunto, sintomo del fatto che a Palazzo San Giorgio i problemi son tanti ed iniziano ad essere notati anche da chi, fino a poco tempo fa, sembrava non curarsene. Possiamo dire di poter finalmente godere di un controllo più trasparente, con l’augurio che lo stesso possa dare risposte ai cittadini reggini e non solo”

Banner

Indubbia importanza, al riguardo, va data all'aspetto amministrativo del provvedimento stesso, in quanto la figura del controllore consentirebbe di restituire trasparenza e valenza fattuale ai provvedimenti votati in sede di Consiglio Comunale, spesso disattesi nelle modalità di applicazione.

Banner

"Quanto accaduto è la dimostrazione di come un'opposizione saldamente fondata sulle capacità amministrative possa incidere e far traballare una maggioranza fragile e sostenuta solo dalla volontà di rimanere attaccati alle proprie posizioni di potere, piuttosto che mirare al bene della città." Così si esprime a riguardo Riccardo Latella, Presidente del Circolo "Paolo Borsellino" di GN Reggio Calabria.

Banner

Inoltre, emerge anche il dato politico, sottolineando come, dopo quasi quattro mesi dalla sospensione del Sindaco Falcomatà, si palesino gravemente le fratture nella maggioranza, che non ha evidentemente ancora trovato gli accordi necessari a garantirne la compattezza (basti notare che ancora si attende la nomina del Presidente della Commissione Affari Istituzionali).

"Ci chiediamo come il segretario generale ed il sindaco stesso, che dovrebbero soprintendere tutta l'attività amministrativa e dovrebbero garantire la legittimità degli atti posti in essere nelle attività esecutive, non si siano fino ad oggi preoccupati di verificare le discrepanze tra quanto stabilito dal consiglio comunale e quanto poi realizzato nella pratica dagli organi di governo di palazzo San Giorgio." Conclude così Bernardino Cordova, Presidente del Circolo "Giorgio Almirante" di GN Reggio Calabria.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner