Cerrelli (Popolo e Identità): "La Provincia di Crotone in 3 anni ha perso 10.000 abitanti. Situazione drammatica. Cosa fare?"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cerrelli (Popolo e Identità): "La Provincia di Crotone in 3 anni ha perso 10.000 abitanti. Situazione drammatica. Cosa fare?"
Giancarlo Cerrelli
  30 ottobre 2021 17:49

“Mentre gli amministratori della Provincia di Crotone sono febbrilmente intenti a organizzarsi per le prossime elezioni provinciali, la situazione demografica nella provincia di Crotone è drammatica. Lo confermano i numeri impressionanti della demografia italiana, diffusi da autorevoli testate giornalistiche, che delineano uno scenario impietoso, soprattutto per la nostra realtà crotonese”.

È quanto afferma il Presidente di Popolo e Identità, Giancarlo Cerrelli, in una nota.

Banner

“Come si evince dai dati riportati – evidenzia Cerrelli –  la Provincia di Crotone risulta al terzo posto tra le province italiane in cui si registra una maggiore perdita di popolazione. Dal 2018 al luglio 2021 la provincia crotonese ha perso infatti 9.122 abitanti, che corrisponde ad una percentuale pari al 5,2%, passando da una popolazione di 175.061 abitanti nel 2018, a 165.039 abitanti a luglio 2021. Tra il 1° gennaio 2018 ed il 31 luglio 2021, 17 province italiane hanno avuto una perdita della loro popolazione di oltre il 4% , e appartengono tutte del Mezzogiorno. Crotone si attesta al terzo posto in ordine decrescente, dopo Caltanissetta ed Enna, risultando la prima tra le province calabresi. Un triste primato – continua Cerrelli – che deve indurre a una seria riflessione da parte dei nostri amministratori”.  

Banner

Per il Presidente di Popolo e Identità occorre reagire ed invertire la rotta di questo drammatico inverno demografico, che colpisce tutta la nostra nazione. “Il Pnrr – prosegue Cerrelli  – avrebbe dovuto porsi in maniera più efficace rispetto al calo della popolazione, con misure dirette a contrastare tale fenomeno. Un problema demografico in Italia esiste. La popolazione italiana è morente”.

Banner

Cerrelli si pone anche alcune domande, che riguardano il territorio crotonese: “Perché Crotone è la prima provincia calabrese e la terza in Italia a perdere più abitanti? Cosa si può fare per cambiare tale tendenza? Come rendere più attrattiva economicamente, socialmente e professionalmente la nostra terra? Credo che queste - conclude Cerrelli – siano domande cruciali alle quali i nostri amministratori e tutti coloro che hanno a cuore il bene della nostra terra debbano dare risposte, prendendo provvedimenti urgenti per non far morire irreversibilmente la nostra civiltà”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner