Chiaravalle, il sindaco Donato: "Tutti i candidati avranno ruoli e deleghe"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Chiaravalle, il sindaco Donato: "Tutti i candidati avranno ruoli e deleghe"
Il sindaco di Chiaravalle, Domenico Donato
  08 ottobre 2021 15:42

“Due parole hanno caratterizzato la nostra campagna elettorale: insieme e partecipazione. Ciò significa che tutti i candidati, eletti e non eletti, saranno coinvolti nell'azione amministrativa e di governo della città”. A poche ore da una straripante vittoria alle Comunali di Chiaravalle, il riconfermato sindaco Domenico Donato già delinea gli assetti di giunta per i prossimi cinque anni. Incontrando la propria lista nella sede di “Ripensiamo Chiaravalle - Insieme si può”, il primo cittadino ha preannunciato tre turnazioni dell'esecutivo, con cadenza fissata a venti mesi.

“Ogni candidato ha partecipato alla stesura del programma, ha condiviso gli impegni politici, ha contribuito fattivamente ad uno storico successo elettorale - sono le argomentazioni del sindaco. - A tutti verrà garantita un'analoga esperienza da assessore e, nell'arco dei cinque anni, ognuno avrà sempre assegnate delle deleghe da portare avanti”. Già nella precedente consiliatura, un accordo interno alla maggioranza aveva determinato un turn over di giunta, a metà mandato, tra i consiglieri comunali eletti. Stavolta, il rimpasto programmato si allargherà all'intera squadra di “Ripensiamo Chiaravalle”, inclusi i non eletti Cesare Pileggi, Pepè De Leo, Bruno Santoro e Mario Franzè.

“Rivendichiamo l'affermazione di una nuova politica - sottolinea Donato - intesa come la comunità stessa che esercita il buon governo del territorio alla luce del sole, in maniera aperta e trasparente, superando le vecchie logiche del passato. Il nostro agire quotidiano vedrà, quindi, protagonisti tutti noi, insieme ai cittadine e alle cittadine di Chiaravalle, tutti impegnati a lavorare onestamente, per il bene comune. Continueremo sempre, peraltro, nell'ascolto delle reali esigenze della nostra città e nel dare risposte urgenti, concrete e immediate alla collettività nel suo insieme, senza mai escludere nessuno”. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner