Chiude i battenti con successo la mostra “Arte - Cultura - Sapori … a casa di Cassiodoro” nel centro storico di Squillace

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Chiude i battenti con successo la mostra “Arte - Cultura - Sapori … a casa di Cassiodoro” nel centro storico di Squillace

  30 agosto 2021 17:58

La mostra “Arte - Cultura - Sapori … a casa di Cassiodoro” nel centro storico di Squillace, che ha ospitato per il secondo anno consecutivo l’Associazione Jonathan sede della F.A.C.It., Federazione Associazioni Cattoliche Italiane, di Catanzaro, si è da poco conclusa. Le tre serate 27-28 e 29 agosto, sono rientrate in un progetto più ampio di “Restate a Squillace” organizzato dall’Assessorato Programmazione e Turismo con il contributo del Comune di Squillace che, nella persona dell’assessore Franco Caccia, ha dato un supporto fondamentale per la riuscita dell’evento. Grande partecipazione da parte del pubblico, appassionato di arte e non solo, che ha onorato l'iniziativa con una calorosa presenza nelle tre serate di fine estate.

Il punto forte è stata l’esposizione delle opere degli artisti Rosa Amerato, Lia Antonini, Anna Rita Aprile, Eugenia Ciampa, Ornella Cicuto, Rosella Costa, Marta Guida, Maria Iofalo, Yvonne Leone, Anna Perani, Mauro Rubin e Rosalba Russo, dove ognuno ha manifestato il suo modo particolare di esprimersi con varie tecniche e stili differenti. Hanno concorso al successo delle serate: l’introduzione del sindaco di Squillace, Pasquale Muccari; la partecipazione del dirigente scolastico Tommaso Cristofaro del Liceo Artistico Design di Squillace; la visita del maestro Pietro Pinnarò; la presentazione del nono libro del professore Salvatore Mongiardo “Destino emozionale dell’universo”; il maestro Raffaele Provenzano che nella serata conclusiva ha incantato i partecipanti suonando la fisarmonica e, infine, tutti i partner che hanno dato il loro contributo.

Banner

E poi, un grazie a Jonathan, l'associazione di Maria Paola Quattrone e Francesco Noto, per la passione, l’impegno con cui i due componenti si dedicano, malgrado i mille impegni e le difficoltà, a coordinare i vari artisti armonizzandoli in un unico progetto. Dietro l’organizzazione di un evento c’è tanto lavoro, il periodo che si sta vivendo certo non facilita il compito, ma loro ci mettono il cuore.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner