Cibus Parma, visita del sindaco Pizzarotti allo stand della regione Calabria

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cibus Parma, visita del sindaco Pizzarotti allo stand della regione Calabria

L'assessore Orsomarso: "Si consolida la strategia d'internazionalizzazione per le nostre aziende"

  06 maggio 2022 11:18

I sapori e le identità alimentari della Calabria conquistano il Cibus di Parma. Tantissimi visitatori, giornalisti di settore, food blogger, buyers internazionali, rappresentanti delle istituzioni hanno visitato lo stand della Calabria.

Di grande impatto è stata l'attività di promozione e valorizzazione delle aziende che hanno animato lo stand regionale, promosso dall’assessorato al Turismo e al Marketing territoriale della Regione Calabria, guidato da Fausto Orsomarso.

Banner

Il racconto delle identità alimentari più significative del panorama regionale, declinate nei piatti degli chef Niccolò e Gianluca Ganci, ha catturato l'attenzione di buyers internazionali provenienti da Giappone, Corea, Canada e Stati Uniti, cosi come quelli Europei. Durante gli show cooking protagonista è stata anche la melanzana violetta di Longobardi De.Co.

Banner


Federico Pizzarotti

Banner

Importante la presenza anche di operatori dell'informazione di settore: da Paolo Massobrio, anima de "Il Golosario", diventato negli anni un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti del turismo enogastronomico, alla giornalista enogastronomica Giovanna Ruo Berchera per citarne alcuni.


Giangiudo D'Alberto

E poi ancora il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti e il primo cittadino di Teramo, Giangiudo D'Alberto, nato a Cosenza originario della Calabria che ha tenuto a far "ritorno" nella sua terra di origine stuzzicando le prelibatezze presenti in fiera.

“L'evento – ha dichiarato Orsomarso - è stata un’ulteriore opportunità per sviluppare occasioni di business, realizzando anche un matching permanente tra buyer provenienti da ogni parte del mondo e le aziende regionali. Si consolida così la strategia di internazionalizzazione che la Regione vuole offrire alle aziende calabresi raccontando sui mercati esteri la varietà, la storia e l'identità del made in Calabria”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner