Cicala. Concluso il progetto Erasmus Plus “Biodivercity”: hanno partecipato 45 ragazzi di 6 Paesi europei

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cicala. Concluso il progetto Erasmus Plus “Biodivercity”: hanno partecipato 45 ragazzi di 6 Paesi europei

  09 novembre 2021 09:59

Si è concluso mercoledì 27ottobre u.s. il progetto "BiodiverCity" del programma Erasmus Plus ed al quale hanno partecipato 45 ragazzi provenienti da 6 paesi Europei. L'evento è stato realizzato dall'Associazione di Promozione Sociale “Terra Mater Cicala” composta da giovani residenti particolarmente attivi nell'ambito socio-ricreativo e ambientale.

La tematica progettuale è stata quella di vivere in modo differente il borgo: un'opportunità per giovani provenienti da diverse culture che hanno vissuto in stretta correlazione con la natura in  un borgo come Cicala, circondato da foreste meravigliose ed il cui sviluppo non può  prescindere da una maggiore valorizzazione del patrimonio naturalistico, culturale e tradizioni locali.

Banner

Banner

Le attività si sono svolte tra le vie del paese, coinvolgendo residenti, commercianti e imprenditori locali ma anche tra antichi castagneti e luoghi incontaminati dove i ragazzi hanno potuto scoprire le bellezze naturalistiche del territorio.

Banner

Dopo le uscite della mattina, il pomeriggio è stato dedicato alle attività laboratoriali all'interno del Palazzetto dello Sport Comunale, gentilmente concesso dall'amministrazione comunale che, attraverso le parole del Sindaco Alessandro Falvo ha voluto esplicitare che “Cicala ,oltre che essere il primo borgo calabrese amico delle demenze, si candida a diventare il primo borgo calabrese dei giovani d’Europa; quell’Europa – ha detto il Sindaco Falvo -  che tanto sognamo,del merito, delle competenze, del lavoro e del progresso all’insegna dell’inclusione, della multiculturalità, della valorizzazione del patrimonio storico-culturale ,delle incontaminate risorse naturali, degli usi, dei costumi e delle tradizioni. Anche per questo ci stiamo attrezzando per creare un piccolo albergo diffuso ed a breve presenteremo una scheda progetto sul PNRR per i comuni aderenti al distretto rurale del Reventino, con la Rete del GAL dei due Mari che   miri ad ampliare e aumentare l’offerta dell’ ospitalità dal punto di vista alloggiativo. Un plauso di merito a Terra Mater per l’ottima iniziativa che ci ha visto insieme impegnati per la migliore riuscita del progetto, augurando per il futuro analoghe forme di collaborazione e di confronto”.

I feedback conclusivi  del progetto non potevano non essere che positivi; merito non solo di un'attenta organizzazione, ma anche e, soprattutto, di un'intera comunità che si è dimostrata accogliente ed aperta alla condivisione con i giovani europei. Così i ragazzi di Terra Mater: "È stata un' esperienza  unica, piena di gioia e soddisfazione. Fin dall'inizio abbiamo avuto la sensazione che i partecipanti fossero un gruppo meraviglioso e così è stato. Vogliamo ringraziare l'Agenzia Nazionale Giovani, per aver portato un pezzo di Europa a Cicala. Inoltre un pensiero speciale va' di sicuro ai nostri compaesani, i quali si sono fatti trovare pronti ad un evento di caratura internazionale, regalando sorrisi, saperi e divertimento ai ragazzi ospiti, facendoli sentire a casa. Sarà sicuramente il primo di una serie di progetti che mirano all'inclusione e alla valorizzazione di Cicala, in Calabria, in Italia e in Europa."

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner