Cicala, Roby Facchinetti accende la festa dedicata al patrono

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Cicala, Roby Facchinetti accende la festa dedicata al patrono

  26 luglio 2022 14:56

di ACHILLE COLACINO 

Grande festa, ieri sera a Cicala in onore del Patrono San Giacomo, al quale tutta la popolazione locale è estremamente devota. Per chiudere alla grande le celebrazioni, prima dei fuochi d’artificio finali, il grande concerto di Roby Facchinetti, voce storica dei Pooh, che porta il suo tour da solista “Symphony” in giro per l’Italia. E lo fa accompagnato da una grande orchestra, diretta dal maestro Diego Basso, che ieri sera era composta interamente da bravissimi musicisti calabresi.

Banner

Banner

La scaletta dello show prende spunto dall’omonimo album, composto da storici successi, reinterpretati e riarrangiati da Roby, e da 5 inediti, che l’artista di origine bergamasca ha presentato ieri dal vivo al pubblico calabrese. Proprio l’omaggio alla città di Bergamo, con “Rinascerò rinascerai” è stato uno dei momenti più emozionanti della serata: troppo forte, nella memoria di tutti, il ricordo della tragedia del Covid, in Lombardia e in tutta Italia.

Banner

Altri momenti toccanti sono stati il ripetuto ricordo dell’amico e collega Stefano D’Orazio, nonché la dedica dello spettacolo al compianto Vittorio De Scalzi, fondatore dei New Trolls,scomparso pochi giorni fa. La musica possente e suggestiva dell’orchestra e i successi dei Pooh hanno acceso la serata di festa: dalle struggenti “Ci penserò domani” e “La donna del mio amico” alla poesia delle nuove canzoni, dall’emozionante “Pierre”, che trattava già il tema dell’omosessualità in tempi in cui era ancora argomento tabù, all’energia di hits come “Pensiero” e “Chi fermerà la musica”, cantate nel finale insieme alla partecipazione entusiastica del pubblico accorso da tutto il circondario.

Roby Facchinetti, con la sua potenza vocale e la sua contagiosa passione per la musica, a 78 anni suonati, ha regalato ai presenti una serata che sarà difficile dimenticare…

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner