Claudio Ruga: "Perché il Duomo di Catanzaro è lasciato marcire?"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Claudio Ruga: "Perché il Duomo di Catanzaro è lasciato marcire?"

  08 luglio 2023 21:18

di CLAUDIO RUGA

Ulisse e Catanzaro, legami antichi e sempre attuali. Nell’Odissea si narra che Ulisse e i compagni, approdati nella terra dei Lotofagi, mangiano il loto non sapendo che è una pianta che produce l’oblio del passato: dimenticano la patria, le fatiche, i loro affetti. Secondo le ultime statistiche il consumo di loto a Catanzaro è salito alle stelle, per cui tutti gli addetti hanno dimenticato, fra le tante altre cose, anche la ricostruzione del Duomo. Solo così si spiega che certe opere di estrema importanza e di notevole interesse si lascino decantare nella dimenticanza o nell'oblio, certamente non per ignoranza, strafottenza, menefreghismo o incompetenza. Alla domanda "perchè il Duomo di Catanzaro è sempre lasciato lì a marcire" la risposta più comune è: non è di nostra competenza. Non sarebbe di competenza del Comune sollecitare l'avvio, la definizione o l'approvazione del progetto esecutivo, ammesso che esista, nè della Curia perchè tutto è nelle mani dei tecnici dell'Unical incaricati del progetto, nè della Regione, perchè quello che doveva fare lo ha fatto in termini di contributi, nè della Sovrintendenza che, dopo tanti anni, ancora chiede "un’approfondita analisi tecnico-scientifica della struttura necessaria a definire lo stato dell’arte della Cattedrale e quindi quali interventi siano necessari". Il sollecito, dunque, è di competenza .....di Nessuno, come avvenuto tra Ulisse e Polifemo, quando il nome di Nessuno salvò la vita al nostro eroe ed ora salva la vita ai nostri tanti e dormienti interlocutori. Restano tutti in attesa di un riscontro su quando il lavoro verrà consegnato, tutti come Ponzio Pilato se ne lavano le mani, ignorando volutamente che la tecnica moderna mette a disposizione alcuni oggetti che si chiamano "cellulari" con i quali componendo con la tastiera un numero telefonico, si può sollecitare, chiedere, proporre, minacciare o mandare al proprio paese chi non rispetta i tempi per la riconsegna ai fedeli di una Chiesa chiusa da più di sei anni. Mentre nel resto del paese le opere si realizzano in un batter d'occhio (il viadotto Morandi di Genova è stato fatto in meno di 2 anni!) a Catanzaro è passato più di un lustro per avere...il NULLA, secondo una prassi consolidata della città, ma la colpa non è del Comune, Regione, Curia, Sovrintendenza ...è di NESSUNO.

Banner

 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner