Comunali Catanzaro, Aldo Ferrara si tira fuori: non sarà candidato a sindaco

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comunali Catanzaro, Aldo Ferrara si tira fuori: non sarà candidato a sindaco

  04 gennaio 2022 21:46

di TERESA ALOI e GABRIELE RUBINO

Le elezioni non sono soltanto le storie sulle scelte dei candidati che poi battagliano per vincerle ma anche di quelli che scelgono di non essere della partita. Alle prossime Comunali a Catanzaro farà parte di questa seconda categoria Aldo Ferrara. Il presidente di Unindustria Calabria ha definitivamente chiuso la porta ad un'eventuale candidatura a sindaco per lo schieramento di centrodestra.

Banner

GLI ABBOCCAMENTI E CHI HA FATTO LA PROPOSTA A FERRARA- Quello di Ferrara è da tempo uno dei nomi più gettonati e apprezzati al di fuori del recinto strettamente politico fra i papabili candidati a conquistare Palazzo De Nobili. In autunno ci fu un primo abboccamento (quasi informale) di Wanda Ferro, deputato e commissario regionale di Fratelli d'Italia, che aveva prospettato l'ipotesi al capo degli industriali calabresi. Tuttavia la risposta non fu positiva. Nelle ultime ore c'è stato un nuovo tentativo di un altro big del centrodestra catanzarese: il sindaco Sergio Abramo (esponente di Coraggio Italia) che ha prima chiamato e poi incontrato Ferrara. Nonostante gli sia stata prefigurata un'ampia convergenza sul suo nome  la proposta, che sicuramente avrà fatto piacere a Ferrara, anche questa volta è stata "declinata". Il 'no', che a questo punto è definitivo, sarebbe legato a motivi di carattere "professionale e personale". Del resto l'esperienza da primo cittadino nella città capoluogo di Regione è assorbente e parecchio impegnativa e non lascerebbe tempo ed energie a nessun'altra attività. 

Banner

LA SITUAZIONE DEI CANDIDATI- Dunque, il centrodestra dovrà pensare a un altro nome. Lo schema per la scelta dovrebbe seguire questa traccia: i leader nazionali stabiliscono quale partito della coalizione ha il diritto di scelta sul candidato a sindaco dopodiché si avvia la trattativa, anche a livello locale, per trovare l'accordo fra schieramenti sul profilo proposto dalla forza che detiene il golden power. In questo momento, a Catanzaro, c'è solo una candidatura formalizzata: quella 'civica' di Valerio Donato che non disdegna appoggi trasversali. Nel 'Nuovo Centrosinistra' si punta su Nicola Fiorita, che è stato sì indicato dall'assemblea dei circoli del Partito democratico ma il cui orientamento deve essere ancora ufficializzato dal Nazareno. 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner