Comunali Catanzaro, l'ex assessore Vittorio Cosentino: "Mi candido con Valerio Donato"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comunali Catanzaro, l'ex assessore Vittorio Cosentino: "Mi candido con Valerio Donato"

  13 marzo 2022 13:57

di VITTORIO COSENTINO*

 

Banner

A Catanzaro si vota per un sindaco, non per un partito o per un’appartenenza. Si vota per un sindaco bravo, capace di affrontare i problemi e fare uscire la città da una crisi senza fondo. Si vota per un sindaco che abbia le idee chiare, che sappia dove mettere le mani per risolvere questioni drammatiche come la mancanza dell’acqua, la depurazione del mare, i trasporti che non funzionano, il centro storico sofferente, i quartieri privati dei servizi essenziali. A Catanzaro non servono sindaci pilotati dall’alto e con il pennacchio del partito. Serve come il pane un sindaco che metta a disposizione della città il suo bagaglio di esperienza professionale e amministrativa e, nello stesso tempo, che rappresenti una discontinuità con i disastri causati dall’attuale Sindaco.

Banner

E’ per tali motivi che, mettendo da parte ideologie o appartenenze, ho deciso di contribuire alla causa del professore Valerio Donato che propone alla città un governo autorevole e di salute pubblica. Sono stato consigliere e assessore comunale, consigliere provinciale, sempre coerentemente nel centrodestra, ma oggi non posso dare fiducia a chi si è reso responsabile del declino della Città che oggi conta meno di zero in Calabria.

Banner

A me non importa nulla che il professore Donato venga da una tradizione di sinistra. A me interessa che Catanzaro possa avere un sindaco bravo, autorevole, capace, preparato e soprattutto che non si farà condizionare da nessuno. Ripeto: voteremo per un sindaco, non per un partito. E ritengo che in quanto a qualità e preparazione il professore Donato non abbia concorrenti.

Poiché la situazione della città è delicata, penso che non ci si possa limitare al sostegno morale e per tali motivi ho deciso, dopo alcuni anni di allontanamento dalla politica, di candidarmi nelle liste della coalizione civica Rinascita che ha nel professore Valerio Donato la sua guida. Non ho dubbi che i Catanzaresi, coscienti della grave crisi in cui versa la Città, non avranno esitazioni e non si faranno condizionare da appartenenze che non hanno ragione di essere in un’elezione amministrativa in cui conta essenzialmente la qualità del candidato sindaco.

 

*già assessore comunale e consigliere provinciale

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner