Comunali Catanzaro, Speziali (Udc): "Donato si smentisce come al solito dopo l'ennesima gaffe"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comunali Catanzaro, Speziali (Udc): "Donato si smentisce come al solito dopo l'ennesima gaffe"
Vincenzo Speziali
  23 aprile 2022 20:44

"Se non fossimo in presenza di cose serie, di argomenti vitali, di autentiche emergenzialità che la municipalità vive -si badi bene: utilizzo il termine di municipalità perché sono di formazione sturziana, quindi popolare e democrstiano, non certo civico come sono i 'senza partito' che vengono dalla sinistra, in quanto continuano ad essere tali, ovvero di sinistra, ma hanno lasciato la loro organizzazione strutturale poiché non li hanno candidati per un 'posto al sole'- dicevo se non fossimo in presenza di reali problematiche, il Prof. Donato, confermerebbe anche un'altra sua pecca -oltre al berlinguerismo e al relativo moralismo, ammantato dalla cattedraticita` e ciò non fa il paio con la sapienza politica- ovvero di essere un noto gaffeur". Così interviene Vincenzo Speziali, commissario cittadino di Catanzaro UDC, membro della Direzione Nazionale dell'UDC, sulla polemica politica attorno alle elezioni comunali di Catanzaro e che investe Valerio Donato, candidato a sindaco, sulla vicinanza con partiti di centrodestra. 

Donato dopo le dichiarazioni su Salvini: "Massimo rispetto per tutti i leader nazionali, ma queste elezioni riguardano solo la città"

Banner


"Tralascio i calcoli del 90% e gli arruffamenti  pseudoconcettuali di vario genere (per non definirli svariati o avariati), ma che si metta financo a contestare un'altrui presunta -percio` non vera, bensì da lui strumentalmente utilizzata, risapendo di mentire- debolezza e un altrettanto presunto disorientamento politico culturale, dimostra quanto sia non solo incauto (e poi, difatti deve correre a rabberciati ripari), ma anche aduso alla pratica, notoriamente, 'comunista', di voler dare patentini a chi lo sgama o gli contesta -per giusta causa- le sue improvvide uscite. A meno che, non vi fosse stato veramente l'autentico Massimo Cacciari (e non quello di Gagliano!), ieri sera abbiamo tutti quanti assistito al suo fastidio innanzi alla domanda sui Leaders nazionali del centrodestra (Salvini in primis), ai quali ha detto, chiaramente, che non li avrebbe voluti al suo fianco, poiché lontano ideologicamente: esiste il filmato, non censurato dalla Pravda sovietica, evidentemente a costui molto cara e che ricorda con nostalgia! Troppo comodo Prof, così non si fa né politica né servizio alla città, poiché si ingannano gli elettori e ciò -lo ribadisco- non glielo consento, affatto! Ascolti un mio consiglio e prenda la strada per praticarlo: rifletta, almeno 15 minuti, prima di proferir verbo e parola, altrimenti si faccia un viaggio nella Cina Comunista e si candidi a Sindaco di Shanghai"

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner