Comunali Catanzaro, Talerico incontra i cittadini a Lido: depurazione e porto tra i temi affrontati

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comunali Catanzaro, Talerico incontra i cittadini a Lido: depurazione e porto tra i temi affrontati

  16 maggio 2022 11:59

Si è tenuto un incontro presso la segreteria di Lido (aperta sul lungomare) tra il candidato a sindaco Antonello Talerico ed alcuni cittadini e candidati, come ogni fine settimana, per discutere su alcuni importanti punti del programma politico. 

Banner

Il dibattito che si è sviluppato a margine della relazione si è focalizzato in primo luogo sulle incompiute lasciate in eredità dalla Giunta Abramo, tra cui il completamento del porto e l’urgenza di risolvere la questione dell’impianto di depurazione.  E’ stata stigmatizzata, in primo luogo, la grave imperizia manifestata dagli organismi comunali nella vicenda dei pontili, che ha penalizzato fortemente la navigazione da diporto ed il sistema economico che ruota intorno ad essa, come la possibilità di creare delle tratte turistico-commerciali Catanzaro-Grecia, Catanzaro-Puglia, Catanzaro-Sicilia, Catanzaro-Malta, per esaltare quel ruolo di Catanzaro Città del Mediterraneo a cui il candidato Talerico tiene tanto. 

Banner

E’ stato altresì auspicato, rispetto al passato, un maggiore dinamismo politico a supporto e presidio dell’iter di appalto dei lavori di completamento del porto, già progettati e finanziati ma in netto ritardo, quanto al loro avvio, rispetto ai tempi annunciati e rilanciare l’idea di Catanzaro Lido come reale sfruttamento economico per l’intera Città e, nel pieno rispetto dell’ambiente puntare alla realizzazione di villaggi turistici ecosostenibili, prevedendo parchi acquatici e strutture attrattive per i vari visitatori stranieri ed italiani. 

Banner

Si è discusso anche della possibilità di creare un impianto di risalita e di collegare i tre parchi della Città (Parco di Giovino, Parco Li Comuni, Parco della Biodiversità). Si è infine sottolineata l’esigenza di fornire maggiori servizi alla pesca e, più in generale per le attività ittiche.

I presenti hanno altresì convenuto sulla necessità che la città venga dotata, dopo il fallimento del precedente appalto, di un impianto di depurazione efficiente e di una rete fognaria integra e capillare per evitare sversamenti abusivi di acque nere nei torrenti e, attraverso essi, in mare. 

La difesa dell’ambiente è stata definita come esigenza “prioritaria” dall’avv. Talerico: l’inquinamento del mare, infatti, nuoce alla salute e mortifica quella che dovrebbe essere la vocazione turistica del territorio (impedendone lo sviluppo economico) che, proprio sulla bellezza ed integrità del suo paesaggio, dovrebbe porre le basi di una definitiva affermazione. Talerico ha messo in risalto lo sconcio del “Fosso Barbaruzza”, problema irrisolto da decenni, che ammorba la spiaggia a pochi passi dalla terrazza Saliceti. 

Altre indicazioni politiche che sono emerse nel corso del dibattito sono state: la ricostituzione di un distaccamento di vigili urbani a Lido; l’allestimento di aree di parcheggio custodite e collegate da un servizio di bus navetta(Centro Fiera; Area Teti) per decongestionare il traffico veicolare nell’abitato anche nelle ore notturne, in concomitanza con la “movida”; l’allestimento di un centro civico, previa riconversione degli immobili comunali fatiscenti, in cui organizzare attività culturali e sociali; la realizzazione del Museo e dell’Officina del Mare, la cura della Pineta di Giovino e, l’eliminazione del passaggio a livello, creando un sottopassaggio come avviene in altre realtà “normali”.

Come da calendario, Antonello Talerico sarà a Lido presso il Porto, nel prossimo week end per un nuovo incontro con la cittadinanza ed illustrare l’idea di sviluppo e sfruttamento economico  di questa importante area cittadina.  

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner