Comunali, Quagliariello: "Risultato eccellente di Italia a Centro e Catanzaro prima di tutto"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comunali, Quagliariello: "Risultato eccellente di Italia a Centro e Catanzaro prima di tutto"
Gaetano Quagliariello
  14 giugno 2022 21:30

“Catanzaro Prima di Tutto. Cambiamo! Con Toti”, 2433 preferenze; “Italia al Centro”, 1980 voti. In totale 4413 consensi, pari al 9,61%.

E’ il risultato ottenuto alle elezioni comunali di domenica scorsa a Catanzaro ottenuto dalle liste a sostegno di Valerio Donato sindaco e facenti capo, a livello nazionale, al presidente della Liguria Giovanni Toti e al senatore Gaetano Quagliariello, e, in Calabria, al consigliere regionale Francesco De Nisi.

Banner

«Un risultato eccellente – sottolinea Quagliariello – che ci colloca tra i gruppi politici di punta della città capoluogo di regione, anche grazie ai quali siamo convinti di contribuire a far eleggere sindaco una persona meritevole, capace, moderata in grado di “cambiare”  le sorti della città».

Banner

Tra gli scranni del consiglio comunale “Catanzaro Prima di Tutto”  fa sedere Manuela Costanzo (480 voti) e Lea Concolino (460), mentre i vessilli di “Italia al Centro. Donato Sindaco” saranno rappresentati da Francesco Scarpino (571) e, subordinata alla vittoria di Donato, da Anna Altomare (328).

Banner

«Forze giovani, fresche, pulite, nuove e di esperienza  – aggiunge Quagliariello -. Di sicuro gente con la linfa e le idee giuste a favore di una città che merita un’amministrazione in grado di imprimere slanci diversi, impregnati di modernità e che si apra ad una moderna visione della “città – comunità”».

Ora sotto con il ballottaggio «che apre, di fatto – evidenzia De Nisi – una nuova campagna elettorale per la quale ci spenderemo, come avvenuto sino ad ora, con tutte le nostre energie, per favorire la vittoria di Valerio Donato e “consegnare” al più presto alla città di Catanzaro un’azione amministrativa di reale svolta e di rilancio effettivo del capoluogo che deve tornare ad essere strategico punto di riferimento per l’area centrale della Calabria ma anche dell’intera regione».

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner