Comunali, Wanda Ferro incassa l’endorsement di Fitto. “E’ la candidata giusta per Catanzaro“

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Comunali, Wanda Ferro incassa l’endorsement di Fitto. “E’ la candidata giusta per Catanzaro“
Wanda Ferro e Raffaele Fitto
  26 maggio 2022 15:07

di FRANCESCO IULIANO

Wanda Ferro è il candidato giusto per Catanzaro per due ragioni: la prima perché ha una competenza ed una conoscenza profonda del  territorio in secondo luogo perché porta avanti un progetto di coerenza che è quello di Fratelli d’Italia che Wanda interpreta benissimo. Per quanto ci riguarda non vogliamo che ci siano posizioni equivoche ma, al contrario, posizioni chiare. Il centrodestra è una parte del campo e noi vogliamo giocare nella nostra parte di competenza”.

Banner

E’ quanto ha detto l’europarlamentare di Fratelli d’Italia, Raffaele Fitto, intervenendo questa mattina, all’incontro organizzato a favore della candidata a sindaco di Catanzaro, Wanda Ferro.

Banner

“ Se noi immaginiamo che il centrodestra non sia unito - ha aggiunto Fitto - allora vuol dire che ci sono statti degli errori e quindi ha rappresentato una difficoltà oggettiva.  Il nostro  obiettivo è che il centrodestra faccia il centrodestra, sia a livello nazionale che in ambito locale . Per fare bene il centrodestra, vuol dire essere alternativi alla sinistra ed al Movimento 5 stelle. Non ci sono posizioni differenti. Questa è una battaglia che facciamo a Catanzaro con convinzione non solamente per avere una prospettiva legata a queste votazioni ma per costruire una prospettiva ancorata ai valori del centrodestra”.

Banner

Per la parlamentare di Fratelli d’Italia, ancora una presenza importante in suo favore. Un segnale inequivocabile della vicinanza del partito di Giorgia Meloni alla candidata catanzarese che, nel programma elettorale, ha individuato quelle che sono le priorità per la città.

“Ci sarà da pensare ad un programma che unisca il centro storico con i tanti quartieri lontani e la possibilità di rivedere quella che è stata la crescita urbanistica della città. E poi c’è da continuare a guardare con attenzione alla cultura, ai giovani, alle fasce deboli - per quelli che sono i servizi essenziali - e continuare su quanto di buono è stato fatto sino ad ora”. 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner