Consiglio regionale, salta la legge sul gioco d'azzardo e Lo Schiavo passa al Misto

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Consiglio regionale, salta la legge sul gioco d'azzardo e Lo Schiavo passa al Misto
Laghi e Lo Schiavo in Consiglio regionale
  12 dicembre 2022 18:58

Rinvio per la legge sul gioco d'azzardo. Dopo le fibrillazioni e le palesi spaccature nella maggioranza di centrodestra, subito dopo l'ingresso in Consiglio di Muraca e Mannarino al posto rispettivamente di Irto e Orsomarso, il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso ha comunicato la decisione di tornare in commissione avviando un ciclo di audizioni (a partire dell'Anci). Anche se l'intenzione sarebbe quella di approvare una nuova versione della legge entro la fine dell'anno.

Le smagliature nel centrodestra, apertisi con la mancata approvazione della legge sul consigliere supplente, che in apertura sono state oscurate dalla comunicazione del consigliere Antonio Lo Schiavo, che ha annunciato l'addio al gruppo De Magistris Presidente per passare al Misto. Da verificare se possa farlo sotto l'insegna annunciata di 'Liberamente progressisti'. 

Banner

La seduta non ha registrato particolari sussulti e sono così passati una serie di provvedimenti, fra cui un aggiustamento sulle strutture della Giunta regionale. Nel finale il voto su tre Garanti, che per "interpretazioni tecnica" sono stati riportati in Aula dopo l'iniziale investitura del presidente di Palazzo Campanella. Confermata come Garante della Salute Anna Maria Stanganelli, come Garante dei detenuti Luca Muglia e come Garante per l'infanzia e l'adolescenza Antonio Marziale. 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner