Contratto forestali. Uncem: "Non recepire l'accordo e riaprire la trattativa invitandoci"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Contratto forestali. Uncem: "Non recepire l'accordo e riaprire la trattativa invitandoci"
Vincenzo Mazzei
  04 luglio 2021 09:59

Convocata dal Presidente Vincenzo Mazzei si è riunita nei giorni scorsi la Giunta dell’UNCEM Calabria (Associazione dei Comuni Interni e Montani), che ha discusso dell’Organizzazione interna e di questioni di rilevante interesse regionale fra cui la Forestazione. Ai lavori hanno partecipato la Vicepresidente Rosaria Succurro (Sindaco di San Giovanni in Fiore), i sindaci Antonio De Masi (Nardodipace), Rosario Sergi (Platì), Fabrizio Rizzuti (Cerva) e Luisa Caronte, presidente dell’associazione Rete Montagne Calabria. Sono state costituite 5 Commissioni di lavoro, definiti due incontri con il Presidente Nazionale Marco Bussone, che si terranno entro la fine di luglio e discusso dei problemi più rilevanti che sono chiamati ad affrontare i Comuni, primo fra tutti quello relativo alla raccolta e smaltimento dei rifiuti. Infine è stata affrontata la situazione della Forestazione, per la quale si è espressa preoccupazione per il taglio dei 40 milioni di euro operato dallo Stato e per la stipula del Contratto Integrativo regionale degli addetti al settore.

Per Il recupero dei fondi si è deciso di investire l’UNCEM Nazionale e l’Intergruppo Parlamentare “Amici della Montagna”. Relativamente al Contratto, invece, si è espressa profonda indignazione per il fatto che la precedente Giunta Regionale ha escluso l’UNCEM dal Tavolo negoziale, nonostante la stessa UNCEM a livello Nazionale coordini la trattativa per il rinnovo del CCNL.

Banner

Pertanto, al fine di ripristinare corrette relazioni fra le parti, tenuto soprattutto conto del fatto che la maggior parte degli interventi interessano le aree interne e quelle montane in particolare, si è stabilito di chiedere all’Assessore al ramo e al Governo regionale di non recepire il Contratto sottoscritto a fine 2019, ma di riconvocare il Tavolo negoziale con la presenza dell‘UNCEM, per ridiscutere il testo rispetto al quale esistono diversi aspetti da chiarire.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner