Coppa Italia. Verona vs Catanzaro in campo alle 20.45: probabili formazioni

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coppa Italia. Verona vs Catanzaro in campo alle 20.45: probabili formazioni
Stadio "Marcantonio Bentegodi" di Verona
  14 agosto 2021 16:00

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

COPPA ITALIA

Banner

TRENTADUESIMI DI FINALE (gara unica)

Banner

PROBABILI FORMAZIONI

Banner

Hellas Verona Fc (3-4-2-1): Pandur; Dawidowicz, Ceccherini, Gunter; Faraoni, Miguel Veloso, Tameze, Lazovic; Barak, Zaccagni; Kalinic. All.: Di Francesco

Us Catanzaro 1929 (3-5-2): Branduani; Martinelli, Fazio, Gatti; Rolando, Risolo, Cinelli, Verna, Porcino; Vazquez, Carlini. All.: Calabro

Arbitro dell'incontro: Pairetto di Nichelino; assistenti: Cecconi – Sechi; quarto ufficiale: Caldera; Var: Sozza; Avar: Paganessi

Note: sereno, circa 29 gradi; terreno in buone condizioni; 

spettatori;

ammoniti; espulsi; calci d’angolo;

Stadio comunale "Marcantonio Bentegodi". Coppa Italia - trentaduesimi di finale (gara unica)

Fischio d’inizio: ore 20.45 (in diretta su canal 20 digitale terrestre)

VERONA I gialloblu affrontano il primo impegno ufficiale stagionale con i favori del pronostico, ma con più di qualche assenza.

Frabotta sarà sicuramente tra i convocati, ma se sarà della partita verrà valutato solo prima del match. Rüegg e Faraoni non saranno invece disponibili.

A commentare la gara il tecnico degli scaligeri Eusebio Di Francesco: “Anzitutto devo fare i complimenti al Catanzaro per il passaggio del turno e per l’ottima gara disputata contro il Como. Ha dimostrato di essere una squadra competitiva, una società che ha storia e che ha un allenatore preparato. Non sarà una partita semplice, anche se ovviamente noi siamo una compagine di categoria superiore. Ma dobbiamo dimostrarlo sul campo con i fatti e non a parole. Dovremo affrontare la partita in maniera “giusta”, come dico sempre ai ragazzi, e avere rispetto per l’avversario, mettendoci grande attenzione, concentrazione e determinazione”.

E aggiunge: “Penso che la squadra sia al 50% delle proprie possibilità. Ho visto delle buone cose ma anche altre da migliorare, e mi aspetto dei miglioramenti in tutte le fasi. Domani abbiamo l’occasione di fare una partita vera, conosciamo l’avversario, l’abbiamo studiato e dobbiamo essere preparati a gestire la gara in tutte le sue fasi”.

CATANZARO Grande appuntamento per le Aquile al Bentegodi. I ragazzi di Antonio Calabro dopo la bella vittoria di Novara contro il Como ai rigori, questa sera avranno la possibilità di passare ai sedicesimi di finale contro un avversario di Serie A.

Tra le 4 formazioni di Lega Pro iscritte alla coppa Italia “dei grandi” 2021/22 il Catanzaro è rimasta unica superstite: nel turno preliminare calabresi vittoriosi ai rigori a Novara a spese del Como, dopo il 2-2 al 90’ e 120’ 

Formazione schierata con il 3-5-2, con la difesa senza Scognamillo (squalificato) e il centrocampo che potrà giovare della spinta degli esterni Rolando e Porcino. 

In mezzo al campo Cinelli sarà schierato in cabina di regia per consentire al nuovo acquisto di fare minutaggio. Accanto lui agiranno Verna e Risolo al posto di Welbeck (leggermente acciaccato).

Carlini e Vazquez saranno le punte di riferimento. Nella ripresa, probabile staffetta tra gli attaccanti con Bombagi e Vandeputte già pronti per subentrare.

NUMERI A Verona i confronti ufficiali tra le due squadre sono 19: score di 10 successi scaligeri (ultimo 1-0 nella serie B 2005/06), 8 pareggi (ultimo 0-0 nella serie A 1978/79) ed 1 vittoria giallorossa (1-0 nella serie B 1962/63). 

Il Catanzaro non esce indenne dal “Bentegodi” sponda Hellas dal 14 aprile 1979, 42 anni fa, 0-0 in serie A, con rispettivi allenatori Giuseppe Chiappella e Carlo Mazzone. 

Tra le due squadre, da ricordare, anche lo spareggio per la promozione in serie A del 26 giugno 1975, a Terni, con vittoria gialloblu per 1-0 grazie alla rete decisiva di Mazzanti: era il Verona di Luigi Mascalaito ed il Catanzaro di Gianni Di Marzio.

L’ultima vittoria esterna del Catanzaro in coppa Italia “dei grandi” è stata 16 anni fa: 7 agosto 2005, 3-0 a tavolino sul Genoa, sul neutro di Alessandria, con i Grifoni che non si presentarono per l’avversa sentenza della Giustizia Sportiva che annullò la conquistata promozione in serie A sul campo. Da allora bilancio di 3 pareggi e 5 sconfitte nelle 8 seguenti trasferte.

Il Catanzaro è imbattuto in trasferte ufficiali dal 3 febbraio scorso, 0-1 a Pagani in campionato di Lega Pro: poi 9 match esterni disputati, di cui 5 vinti e 4 pareggiati.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner