Corbelli (Diritti civili) a Meloni: "Al ministero della Salute chi non ha invocato l'obbligo vaccinale"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Corbelli (Diritti civili) a Meloni: "Al ministero della Salute chi non ha invocato l'obbligo vaccinale"
Franco Corbelli leader movimento Diritti civili
  09 ottobre 2022 13:11

Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, rivolge un appello pubblico, oggi dalle colonne de La Verità e dal proprio sito(www.diritticivili.it , nella pagina Politica), a Giorgia Meloni, “affinché, coerentemente con quanto ha promesso, non scelga, per il suo Governo, come Ministro della Salute, una personalità, uomo o donna, dei diversi campi, che abbia, in questo ultimo anno e mezzo, invocato e sostenuto la vaccinazione obbligatoria e le leggi liberticide e repressive contro milioni di italiani, inermi e pacifici, colpevoli di aver detto no a un siero sperimentale, per una comprensibile paura e per valide ragioni di salute, e per questo criminalizzati, ghettizzati, privati di tutti i loro diritti(ad iniziare dal lavoro e dallo stipendio, unica fonte, in molti casi, di sostentamento per una famiglia) e isolati brutalmente dal contesto sociale, afferma Corbelli.

Le centinaia di studi scientifici internazionali che continuano ad essere pubblicati, con risultati scioccanti sulle gravi reazioni avverse di questo cosiddetto vaccino(l’ultimo reso noto pochi giorni fa sul numero impressionante di effetti collaterali registrato negli Usa, per non parlare del numero spaventoso delle morti improvvise, soprattutto, tra i giovani, sani e vaccinati, che continua in modo sempre più impressionante e su cui si continua a tacere) le clamorose decisioni che continuano ad essere adottate da alcuni Paesi e stati federali di sospendere la vaccinazione per gli under 40, dopo la Danimarca, ieri analoga decisione ha preso la Florida, dimostrano quanto fossero fondate e motivate queste giuste e legittime preoccupazioni. Alla Meloni dico di non tradire la fiducia di chi l’ha votata, soprattutto, ritengo, per questo suo impegno di netta discontinuità rispetto al passato e per la decisa presa di posizione contro obbligo, green pass, discriminazioni e, come la stessa leader di Fratelli D’Italia l’ha definito, ‘metodo cinese’ adottato dal ministro uscente della Salute, Roberto Speranza, e dal Governo Draghi.

Banner

  Tutti i nomi, nessuno escluso (da Licia Ronzulli a Guido Bertolaso, come sottolinea La Verità, con una sua, netta e autorevole, ndr all'interno dello stesso appello di Diritti Civili), che vengono in questi giorni indicati dai media per questo importante dicastero sono di personaggi, uomini e donne, che sono stati (chi addirittura in modo violento, chi un po’ meno) accaniti sostenitori delle misure autoritarie e punitive adottate dal Governo contro milioni di persone, indifese e terrorizzate. Scegliere uno di loro sarebbe un tradimento per tantissime povere persone, che vittime delle gravi reazioni avverse si sono viste la salute e la vita rovinate e, abbandonate dal Governo, non sanno come e dove potersi curare e continuano a fare esami, anche a loro spese! Per questo auspico, chiedo e mi aspetto che la Meloni indichi per il ministero della Salute una personalità competente che non si sia mai scagliato contro chi ha legittimamente scelto di non farsi iniettare questo siero sperimentale, che non abbia mai appoggiato, avallato e giustificato le leggi repressive e abbia invece, durante questi ultimi due anni, mantenuto un comportamento equilibrato, corretto  e rispettoso nei confronti di tutti i cittadini, vaccinati e non”.  

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner