Corbelli (Diritti civili) chiede di cancellare il Green pass: "Vergognoso e ricattatorio"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Corbelli (Diritti civili) chiede di cancellare il Green pass: "Vergognoso e ricattatorio"
Franco Corbelli
  01 ottobre 2021 16:24

 
Per esprimere la sua solidarietà a Mimmo Lucano, il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, da 30 anni impegnato ad aiutare gli immigrati, ha scelto un luogo simbolo della storia (da dove, con un breve video pubblicato sulla pagina Fb di Diritti Civili, ha lanciato il suo messaggio): il cantiere, a Tarsia, dove si sta realizzando la più grande opera umanitaria, legata alla tragedia dell’immigrazione, il Cimitero internazionale dei Migranti, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Corbelli, com'è noto, è promotore di questa grande opera umanitaria e da otto anni, dalla tragedia di Lampedusa del 3 ottobre 2013, è  ininterrottamente impegnato per la sua realizzazione che darà dignità alla morte dei tanti poveri migranti cancellando in questo modo la disumanità di quei poveri corpi, quasi tutti senza nome, che vengono sepolti in tanti piccoli sperduti cimiteri che di fatto ne cancellano così ogni ricordo e riferimento per i loro familiari dei lontani Paesi del mondo che non sapranno mai dove andare un giorno a cercarli per portare un fiore e dire una preghiera!
 
Corbelli, alla vigilia dell’ottavo anniversario della ricorrenza della strage di Lampedusa, ha voluto scegliere questo luogo simbolo di Tarsia, che si trova a breve distanza dall’ex Campo di Concentramento fascista più grande d’Italia, quello di Ferramonti di Tarsia, luogo di prigionia, durante la seconda guerra mondiale, ma anche di grande umanità dove nessuno degli oltre tremila internati subì mai alcuna violenza. Per questo Corbelli lo ha scelto per questa grande opera del Cimitero dei Migranti. Ma il teatro umanitario di Tarsia il leader di Diritti Civili lo ha preferito anche per lanciare, nello stesso video su Fb, un nuovo appello,  per cancellare la grande ingiustizia e il ricatto del Green pass (che studi e dati attuali confermano che è oramai assolutamente inutile, punitivo e discriminatorio!)che sta rovinando la vita di migliaia di persone buttandole in mezzo ad una strada e nella disperazione assoluta!
 
Corbelli rivolto alle massime istituzioni del Paese chiede “di cancellare il Green pass vergogna e ricattatorio e di aiutarlo semmai a ultimare la grande opera e non lasciarlo invece solo(insieme al sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso), come sta avvenendo”! Il leader di Diritti Civili con un paradosso a proposito della condanna all’ex sindaco di Riace, ha dichiarato: “Se a Lucano per aver accolto un po’ di migranti hanno dato 13 anni di carcere, a chi, come me, sta realizzando(con passione, sacrifici e anche costi personali!) una grande opera, unica al mondo, come il Cimitero internazionale dei migranti, daranno ..l’ergastolo”!

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner