Coronavirus. Circolo Pd Catanzaro Ovest, Policlinico: "Sembra mancare di tutto e principalmente si registra l’assenza di qualsiasi DPI"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coronavirus. Circolo Pd Catanzaro Ovest, Policlinico: "Sembra mancare di tutto e principalmente si registra l’assenza di qualsiasi DPI"
Policlino universitario
  17 marzo 2020 11:56

"Già l’altro ieri abbiamo approvato con grande convinzione la scelta di individuare al Policlinico universitario di Germaneto il principale centro di trattamento del Covid 19 perché l’istituzione può garantire spazi adeguati (sicuramente più della Fiera di Milano e delle lavanderia dismesse di Bergamo), per tutti i livelli di intensità di cura e, anche integrandosi con le professionalità della Pugliese-Ciaccio, realizzando così la situazione ottimale per quello che inevitabilmente sarà l’onda d’urto della patologia nei prossimi giorni". E' quanto si legge in una nota stampa del Circolo Pd di Catanzaro Ovest- Area tematica sanità

"Noi ci auguriamo naturalmente che - prosegue la nota - le precauzioni che, sia pure in ritardo, si sono realizzate a Catanzaro e in Calabria contribuiscano a limitare le emergenza ma dobbiamo essere pronti. La forte preoccupazione è determinata invece dalle notizie che apprendiamo direttamente dai lavoratori impegnati (molti per dodici ore al giorno) a realizzare il previsto programma al Policlinico di Germaneto. Sembra infatti mancare di tutto e principalmente si registra l’assenza di qualsiasi DPI (i dispositivi di protezione) e manca principalmente il personale infermieristico e OSS. Molti di quelli in servizio nei reparti di cui è stata chiusa temporaneamente l’attività sembrano “spariti” ma principalmente le assunzioni tardano mentre l’esistenza di valide graduatorie concorsuali permetterebbe di assumere immediatamente a tempo indeterminato.  E’ evidente infatti che sono perfettamente inutili lettere di assunzioni che garantiscono 30 o 60 giorni di lavoro in condizioni disagiate e pericolose per poi tornarsene a casa".

Banner

"Commissario Cotticelli - si legge ancora - il personale usa e getta non va bene e al diavolo il Piano di rientro. Si richieda inoltre al ministro un immediato Decreto per la stabilizzazione del personale precario, è stata approvata la laurea abilitante per i medici, ci pare ovvio che operatori che lavorano da quattro anni vengano stabilizzati anche senza concorso".

Banner

"Senza queste misure da prendere - conclude - immediatamente la situazione potrebbe diventare drammatica perché i famosi posti letto del corpo C non potranno essere operativi nell’immediato. La task force va bene ma dobbiamo muoverci. Da parte nostra vigileremo e invitiamo i nostri rappresentanti istituzionali a fare altrettanto nelle sedi opportune.  Alla presidente Santelli diciamo che gli scienziati consulenti vanno benissimo e sono importanti ma che gli Infermieri lo sono di più. Ce la faremo!".

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner