Coronavirus. Emergenza Sorrisi, la raccolta fondi “Aiutaci ad aiutarli”, sosterrà anche l'Azienda Ospedaliero-Universitaria “Mater Domini” di Catanzaro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coronavirus. Emergenza Sorrisi,  la raccolta fondi “Aiutaci ad aiutarli”, sosterrà anche  l'Azienda Ospedaliero-Universitaria “Mater Domini” di Catanzaro

  28 marzo 2020 13:37

 In tanti ospedali italiani mancano i dispositivi di protezione individuale in grado di proteggere i medici e tutto il personale sanitario dal contagio da Coronavirus. Per questo motivo l’ONG Emergenza Sorrisi, promuove la raccolta fondi “Aiutaci ad aiutarli!” per rispondere in maniera concreta all’appello degli ospedali e degli operatori sanitari che richiedono gli strumenti necessari per preservare se stessi e continuare il loro eroico lavoro.

La campagna di raccolta fondi supporterà alcuni ospedali del centro-sud Italia, tra cui l’UOC di Anestesia e Rianimazione, Azienda Ospedaliero-Universitaria “Mater Domini” di Catanzaro, diretta dal Prof. Federico Longhini. Lo comunica il Professor Ludovico Abenavoli docente dell’Università Magna Graecia e socio di Emergenza Sorrisi.

Banner

“Abbiamo deciso di promuovere una campagna di raccolta fondi che possa supportare direttamente i sanitari del Sud Italia concentrandoci sulle strutture ospedaliere dove i nostri medici e infermieri volontari lavorano in prima linea – spiega Fabio Abenavoli, presidente di Emergenza Sorrisi -. Ci sentiamo molto vicini ai nostri volontari che stanno facendo il massimo per salvare le vite dei nostri concittadini. Sono gli eroi silenziosi dei nostri giorni che combattono senza sosta a fianco dei nostri cari. Speriamo che attraverso la generosità di tutti riusciremo a sconfiggere anche questa difficile battaglia”.

Banner

I soldi raccolti attraverso le donazioni che si possono effettuare direttamente sul sito http://www.emergenzasorrisi.it, saranno utilizzati per l’acquisto di materiali come mascherine chirurgiche FFP2 e FFP33, camici monouso, visiere, calzari e tute che saranno donati anche al Policlinico di Catanzaro

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner