Coronavirus. La solidarietà ha il sapore del cioccolato, l'Acmo dona agli ospedali catanzaresi le uova pasquali

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Coronavirus. La solidarietà ha il sapore del cioccolato, l'Acmo dona agli ospedali catanzaresi le uova pasquali
I volontari Acmo nei reparti oncologici dell’ospedale Pugliese di Catanzaro
  15 aprile 2020 12:01

di CARMINE MUSTARI

L'Acmo, (Associazione calabrese malati oncologici) ha donato delle uova di Pasqua ai reparti di Onco-ematologia pediatrica e di Oncologia del presidio De Lellis dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio, al reparto di Pediatria dell’Ospedale Pugliese e al Centro Clinico San Vitaliano donate a loro volta da parte dell’azienda “Tiramisù Produzione Srl”.

Banner

Forti azioni che dimostrano che la solidarietà non si arresta di fronte all'emergenza e alle tante restrizioni. L’Acmo continua a supportare anche burocraticamente, telefonicamente coloro che necessitano di supporto. "L’Acmo, - dichiara il presidente del sodalizio Aldo Riccelli - porta un sorriso e un po’ di dolcezza a chi lotta contro la malattia e che durante questa pandemia si trova nelle strutture ospedaliere, lontano anche dagli affetti più cari. La società in cui viviamo è piena di rischi e difficoltà, aiutarsi l’un l’altro è la base per poter sopravvivere in questa giungla urbana.  L’importanza del volontariato è cruciale: apre la mente, stimola al dialogo, alla riflessione e soprattutto fa crescere l’empatia verso chi non è fortunato come noi. Come ricorda il Presidente Mattarella "Volontariato: energia irrinunciabile per la società".

Banner

L’Acmo nasce a Sorbo San Basile nel lontano 2009 dalla volontà delle famiglie Riccelli e Ponessa con il nobile obiettivo di migliorare la vita dell'ammalato oncologico sotto ogni punto di vista e di supportare e aiutare anche i suoi familiari al meglio delle proprie capacità. Son ormai passati più di dieci anni e il supporto non si è mai fermato. Il Presidente Riccelli lo ribadisce: “Vogliamo dare un segnale forte in questo periodo in cui il mondo sembra essersi fermato: l’Acmo c’è! Nonostante tutto e nonostante la quarantena, e non appena la situazione rientrerà, torneremo ad essere presenti sul territorio operando attraverso le nostre sedi (Sorbo San Basile, Lamezia Terme, Catanzaro e Vibo Valentia) e tornando ad occuparci dei nostri pazienti con l’amore e la professionalità che ci contraddistingue ormai da molti anni.” Nonostante purtroppo anche la loro attività di assistenza diretta ai tanti pazienti oncologici ha dovuto rallentare la propria attività a causa dell’emergenza Covid-19, l’attenzione per i propri pazienti non è mai scemata e il cuore dei tanti volontari, sempre colmo di amore per chi combatte la sua battaglia più grande specie in questo momento storico particolarmente delicato, ha dato vita a promozioni d’affetto “a distanza”. 

Banner

Si tratta di mettere le proprie capacità, anche le più semplici, a disposizione di chi ne ha bisogno. La realtà che ci circonda è ogni giorno più difficile da gestire ed affrontare. Non è sempre facile lavorare con i pazienti oncologici, situazioni difficili che vanno a colpire il cuore e la sensibilità di solo chi, con il cuore colmo di amore e passione, può dedicarsi alla cura dell’altro.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner