Covid. Calabria in zona bianca un'altra settimana, ma 'mancano solo' 16 ricoveri per la gialla (I DATI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Covid. Calabria in zona bianca un'altra settimana, ma 'mancano solo' 16 ricoveri per la gialla (I DATI)

  17 agosto 2021 19:26

di GABRIELE RUBINO

La Calabria resterà in zona bianca per almeno un'altra settimana. Decisivi sono i dati di oggi sulla pressione ospedaliera. Infatti, il monitoraggio del venerdì di Istituto Superiore di Sanità e Cabina di regia tiene conto delle percentuale di occupazione dei posti letto del martedì della settimana di riferimento. Sia l'area medica (Malattie infettive, Pneumologia, medicina Covid e semi-intensive) e sia le Terapie intensive calabresi sono al di sotto della soglia critica. Il passaggio in zona gialla scatta, stando all'ultima modifica dei parametri decisa dal governo, quando si supera rispettivamente il 15 e il 10%. Ed entrambe le soglie devono essere superate contestualmente. In questo momento mancano 'appena' 16 ricoveri in tutto per il passaggio virtuale in zona gialla. 

Banner

INDICATORI Ricoveri al 17 agosto Posti letto al 17 agosto Soglie al 17 agosto
Reparti area medica 110 797 13,8%
Terapie intensive 11 169 6,5%

I DATI DI MARTEDI' 17 AGOSTO- Da qualche settimana, dopo la Sicilia, la Calabria è la regione con la percentuale più alta di occupazione dei posti letto di area medica. Ad oggi, il dato si attesta al 13,8%. I ricoverati Covid sono 110 su 797 posti attivi nei reparti degli ospedali calabresi. La crescita è costante: una settimana fa era all'11,5%. Nel prossimo monitoraggio dovrebbe registrarsi un discreto balzo anche per le Terapie intensive. Oggi i ricoverati nelle Rianimazioni sono 11 su 169 posti letto, ossia il 6,5%. La settimana scorsa ci si fermava al 2,4%.

Banner

INDICATORI Soglia critica Rapporto ricoveri/posti letto
Reparti area medica 15% 120 ricoveri su 797 posti letto
Terapie intensive 10% 17 ricoveri su 169 posti letto

LE PROIEZIONI SULLE SOGLIE CRITICHE- Le soglie di occupazione sono comunque date dal rapporto fra ricoveri e posti letto attivi, quindi si potrebbe 'abbassare' la percentuale non solo con una contrazione dei degenti ma anche con un incremento dei posti letto. Da questo punto vista, non molti margini sembrano esserci per le terapie intensive (peraltro in questo caso, l'aggiornamento previsto dal decreto del 23 luglio può essere soltanto mensile), qualcosa si potrebbe fare con i posti di area medica. Non a caso la settimana scorsa ne sono spuntati quasi una ventina dalla medicina generale dell'ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. Tuttavia, se i numeri attuali dei posti letto non dovessero subire modifiche, è innegabile che la Calabria rischi. Per arrivare al 15% nei reparti di area medica sono 'sufficienti' 120 ricoveri su 797 posti letto. Dieci in più di quelli attuali. E per arrivare al 10% nelle Rianimazioni su 169 basta che i degenti siano 17. Sei in più di quelli attuali. In totale, sedici ricoveri aggiuntivi distribuiti fra area non critica e terapie intensive e la Calabria sarebbe virtualmente in zona gialla. 

Banner

INCIDENZA DEI NUOVI CASI ANCORA ELEVATA- Rimane elevata anche l'incidenza dei nuovi positivi. In questo caso, il dato utile per il monitoraggio arriverà solo nella giornata di giovedì. Ad ogni modo, nella settimana dall'11 al 17 agosto, l'incidenza è di 81,7 casi per 100 mila abitanti.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner